Foggia calcio, Corda: “A Nocera ci aspetta una trappola. Non dobbiamo sbagliare l’approccio alla partita”

Foggia calcio, Corda: “A Nocera ci aspetta una trappola. Non dobbiamo sbagliare l’approccio alla partita”

Vigilia di Nocerina-Foggia, terzo turno di campionato.

In sala stampa solita conferenza pre-gara del tecnico Ninni Corda. Queste le sue dichiarazioni.

Nocerina: “La Nocerina è una squadra importante, che ha vinto la prima e perso immeritatamente a Brindisi. È una squadra compatta con avanti di qualità. Dobbiamo capire che ci aspetta una “trappola”: l’ambiente è caldo, vorranno fare bene davanti al loro pubblico, aspettano questa partita, mai mi era capitato di vedere una giornata “pro” (nel caso “La giornata rossonera” nda) dove non valgono gli abbonamenti già alla seconda in casa, segno che ci tengono parecchio. Per loro sarà la partita della vita. Sarà dura ma lo sappiamo e dobbiamo arrivare pronti a tutto.”

La squadra: “Questa settimana pretendo di vedere miglioramenti su tutto, il tempo del resto è poco ma sono fiducioso perché la squadra sta recependo bene ciò che chiedo. C’è più entusiasmo, maggiore consapevolezza dei propri mezzi, c’è una competizione più frequente nel gruppo e questo è positivo. C’è una crescita ma questa va vista poi in campo. Comunque come impegno tutti mi hanno soddisfatto, tutti si sono integrati. Stiamo migliorando su tutto e quanto è migliore la condizione atletica tanto migliore sarà anche la nostra capacità di attaccare gli spazi. Sono out Buono, Notaristefano e Gemmi, che starà fuori un mese.”

La partita: “Dobbiamo farci trovare pronti perché la partita durerà 95’, loro hanno qualità davanti e potrebbero anche cambiare modulo. Dobbiamo vincere imponendo mentalità e gioco. Non andremo a “sparacchiare” o ad attendere l’errore dell’avversario, dobbiamo essere pronti a fare la partita. Non possiamo sbagliare l’approccio alla gara.”

La crescita: “Ogni momento voglio vedere miglioramenti, non passi falsi. In ogni partita c’è da migliorare e nelle prossime 6/7, sino a quando arriveremo al top, voglio vedere miglioramenti. Domenica scorsa abbiamo fatto qualcosa bene ma abbiamo visto (anche nel video) tanti errori tattici e tecnici, c’è quindi molto da lavorare. Dobbiamo fare la settimana con ancora maggiore cattiveria. Tutti si stanno abituando alla serie D, dove ci sono cinque cambi e se non fai bene puoi essere sostituito anche dopo dieci minuti.”

I singoli: “Tortori è pronto per giocare, mi ha sorpreso in positivo dal punto di visto fisico, prima sorridevo un po’ su queste “Equipe” con cui si allenavano gli svincolati, ma devo dire che ora fanno un lavoro egregio per cui lui è in buona condizione. Farà la punta: prima o seconda non conta. Una punta per me è una punta. Salines da esterno? Dipende se gioca o no, dipende da chi è a disposizione. Lui può giocare sia da difensore che da esterno.”

I tifosi: “La loro presenza è una vittoria dello Stato, le questure di Foggia e Salerno sono state all’altezza, dobbiamo dar loro atto di questo.”

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".