LE PAGELLE del Foggia Calcio – Di Stasio, esordio da sogno. Iadaresta, lavoro sporco e gol

LE PAGELLE del Foggia Calcio – Di Stasio, esordio da sogno. Iadaresta, lavoro sporco e gol

NOME VOTO GIUDIZIO
Di Stasio 8 Per il portierino, il più piccolo in campo, è stato un esordio spettacolare per personalità e tecnica. Con il rispetto dovuto all’espertissimo Fumagalli, avrebbe meritato almeno oggi di essere in campo fino alla fine. (Fumagalli s.v.)
Di Masi 6 Prima a destra poi al centro. Diligente in fase difensiva, fresco più dei compagni dal punto di vista fisico. Una buona sorpresa (Cadili s.v.)
Di Jenno 5,5 Parte contratto, nel secondo tempo si scioglie con il resto dei compagni (Buono s.v.)
Salvi 6 Nella prima frazione predica nel deserto. Regge il centrocampo rossonero in un momento poco lucido delle mezzali. Un po’ di nervosismo nel finale
Anelli 4,5 Il giallo per un fallaccio a centrocampo e quello rimediato per un battibecco contro un avversario sporcano una partita diligente in fase difensiva
Viscomi 6 Parte con due interventi da far sobbalzare i tifosi sui gradoni del Fanuzzi. Poi prende con il passare dei minuti le misure e gestisce bene la difesa
Salines 6 Senza particolari sbavature se non nel secondo tempo su alcuni cambi di campo del Brindisi, poi non trasformati in gol dai padroni di casa
Gentile 6 I carichi di lavoro si fanno sentire e incidono sulla reattività. Ma mette il piede nell’angolo che porta al gol di Iadaresta
Iadaresta 6,5 Ha il grande merito di mettere la testa al posto giusto al momento giusto. Regala la vittoria al Foggia. La partita è stata fin troppo generosa, soprattutto nel primo tempo, quando cuce a centrocampo rimanendo lontanissimo dalla porta
Kadi 5 Il giallo dopo poco l’inizio del match lo inibisce ma non brilla la prestazione dell’ex Salernitana
Russo 6 Per oltre un’ora è stato l’unico ad essere pericoloso. Degli undici è quello che denota un passo da Serie C e una buona tecnica di base. Manca ancora la lucidità che potrebbe arrivare di pari passo con la condizione.
Campagna 5,5 Il ragazzino ha passo svelto e dribbling. Uno dei pochi a saltare l’uomo ma in una partita da sciabola è difficile venir fuori di fioretto
Salatino 5,5 Entra in un momento difficile del match, pochi spunti per lui. Ci saranno occasioni migliori
Amantino Mancini 6,5 Dopo 12 giorni di lavoro non si poteva chiedere niente di più. Soprattutto con a disposizione una squadra da completare in ogni reparto. Di buono c’è paradossalmente la tenuta atletica (intesa come resistenza e non come brillantezza) e la voglia di combattere

FONTE FOTO: Calcio Foggia 1920

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".