Foggia Calcio, ecco il calendario. Sarà un febbraio pazzesco: Cerignola, Taranto, Brindisi e Casarano una dietro l’altra

Foggia Calcio, ecco il calendario. Sarà un febbraio pazzesco: Cerignola, Taranto, Brindisi e Casarano una dietro l’altra

Foggia Calcio, ecco il calendario. Sarà un febbraio pazzesco: Cerignola, Taranto, Brindisi e Casarano una dietro l’altra

Le proiezioni, almeno quelle della vigilia del campionato, hanno individuato già la vetta da scalare. Febbraio può essere il mese decisivo per il campionato. Almeno quello del Foggia Calcio. Lo ha stabilito il calendario del Girone H pubblicato questo pomeriggio dalla Lega Nazionale Dilettanti. In un mese, quello più corto dell’anno tra l’altro, il Foggia sarà costretto ad affrontare in successione Cerignola, Taranto, Brindisi e Casarano. Sarà quello il punto più difficile della stagione. Tra la gioia colorata del Carnevale e l’inizio della Quaresima il Foggia affronterà le quattro maggiori indiziate al salto in Serie C. Si inizia in casa contro il Cerignola per un derby che si annuncia di altissimo livello e colore sugli spalti. L’avversario è di quelli che hanno puntato su un solo risultato: la vittoria del campionato. Stesso discorso per il Taranto che la settimana successiva attende il Foggia al’Erasmo Jacovone. Anche lì sarà sfida da brividi e vertigini d’alta classifica. Poi due neopromosse con tanta voglia di far bene, il Brindisi allo Zaccheria e il Casarano nel Salento. Ma analizziamo nel dettaglio le fasi del campionato del Foggia.

PRIMA PARTE giornata 1-4 – Difficoltà ***

Esordio a Fasano, su un campo non facile. Poi la gara interna contro l’Agropoli e l’impegnativa trasferta a Nocera. Chiude il derby con il Gravina allo Zaccheria contro un avversario esperto della categoria (al ritorno campi invertiti). Il Foggia deve temere questo segmento soprattutto per il notevole ritardo che accusa rispetto alle altre contendenti. Soprattutto dal punti di vista fisico e dei meccanismi in campo.

SECONDA PARTE giornata 5-8 – Difficoltà *****

E’ lo scoglio quasi insormontabile del campionato. Un tunnel di quattro giornate dalle quali o esci vincitore o con le ossa rotte. E’ qui che probabilmente il Foggia deciderà il suo campionato, ancor più nel girone di ritorno. All’andata si va Cerignola, poi match interno con il Taranto, Trasferta di Brindisi e chiusura del segmento in casa con il Casarano. Al ritorno campi invertiti.

TERZA PARTE giornata 9-13 – Difficoltà ****

Trappole disseminate ovunque in queste cinque partite. La trasferta di Nardò e quella “tosta” di Andria, intramezzate dal doppio turno casalingo con Grumentum e Sorrento. Chiude il segmento la partita interna con il Team Altamura. Ma c’è da considerare che nel girone di ritorno, quando saranno invertiti i campi, il Foggia dovrà disputare il doppio turno esterno in quel di Grumentum e Sorrento, due campi ricchi di incognite. Avrà però dalla sua il derby con l’Andria da giocare allo Zaccheria.

QUARTA PARTE 14-17 – Difficoltà **

La trasferta di Bitonto, il match allo Zaccheria con il Gelbison, poi l’esterna a Francavilla e l’ultima in casa con il Gladiator. Nel girone di ritorno, a campi invertiti, il Foggia chiuderà la stagione sul piccolo e ricco di insidie campo di Santa Maria Capua Vetere. Lì dove iniziò l’ultima stagione in D dei rossoneri, sette anni fa, nel prossimo mese di maggio si chiuderà questo campionato.

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".