Iadaresta al 96′. Il nuovo Calcio Foggia vince al suo esordio

Iadaresta al 96′. Il nuovo Calcio Foggia vince al suo esordio

Iadaresta al 96′. Il nuovo Calcio Foggia vince al suo esordio

Un colpo di testa di Iadaresta al 96′ regala la vittoria al Foggia Calcio nel Turno Preliminare di Coppa Italia Serie D. I rossoneri, in dieci per l’espulsione di Anelli (all’86’) conquistano l’accesso al Primo Turno contro il NArdò (in campo probabilmente domenica prossima). La partita è un monito per tutti. La Serie D è lontana ben più dei tre mesi che distanziano questo Foggia da quello di Verona. Di calcio non se ne vede molto, di battaglia, invece, se ne vede fin troppa. Per fortuna, nel calderone di una squadra in netto ritardo di preparazione e tutta da completare, soprattutto a centrocampo e forse in attacco, non manca l’agonismo. La squadra non tira mai indietro la gamba anche a costo di essere sommersi da cartellini gialli. Il 3-5-2 del Foggia è leggermente asimmetrico, con Gentile, mezzala destra, che si spinge in attacco quasi fino a diventare un trequartista aggiunto in linea con Russo, alle spalle di Iadaresta, che funge da centravanti.

PRIMO TEMPO – Il primo tempo è tutto tranne che piacevole sotto il profilo tecnico. Il Foggia denota un comprensibile ritardo di condizione e di allestimento dell’organico. E’ comunque dei satanelli la prima azione. Al 6′ Russo salta un uomo e si presenta solo al ilimite dell’area. Cordbier, difensore del Brindisi, lo sgambetta da dietro ma l’arbitro non vede e lascia continuare. Al 9′ lo stesso Cordbier impegna Di Stasio a un difficile colpo di reni per mettere in corner un pallone destinato ad infilarsi sotto la traversa. Da una parte all’altra e così al 13′ un lancio lungo di Anelli pesca Russo in area. L’attaccante mette a terra e calcia di poco a lato, ma non c’è motivo di disperarsi, perché l’arbitro ravvisa posizione di offside. Al 23′ Iannicello sugli sviluppi di un calcio d’angolo per il Brindisi, manda di poco alto sulla traversa. Una respinta corta di Anelli. Il Foggia torna a farsi vivo al 37′ con un tiro dal limite di Russo, parato senza problemi dal portiere. Un minuto più tardi lo stesso Russo (imbeccato da Gentile) calcia a rete, ma un difensore devia con corpo e la palla si alza di poco sulla traversa. Al 39′ Ancora prova la conclusione dalla distanza ma la mira è di poco a lato.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Foggia Calcio entra in campo con maggiore determinazione. Dopo tredici secondi Kadi prova la botta dalla lunga distanza ma la palla si alza di un metro sulla traversa. Al 51′ il Brindisi risponde con una punizione dalla tre quarti di sinistra che non trova la deviazione di Ancora, solo davanti alla porta. Al 54′ lo stesso Ancora mette al centro un radente che esce di poco a lato senza trovare la deviazione sotto rete di alcun compagno di squadra. Al 66′ Campagna mette al centro un cross teso che prima Gentile poi Iadaresta non deviano in porta. Di Stasio vola al 71′ per mettere in angolo a mano aperta una staffilata dalla distanza di Marino. Al 74′ Salvi mette al centro una punizione sulla quale Gentile col tacco manda a lato. Al 76′ Iadaresta cade in area dopo un contrasto e chiede il rigore, l’arbitro lo ammonisce per simulazione. All’82’ Iadaresta manda a lato di testa una punizione di Gentile. All’86’ si accende una gazzarra in campo tra i calciatori e a farne le spese sono Granado e Anelli che rimediano il giallo, ma per il rossonero si tratta del secondo cartellino del match e va sotto la doccia in anticipo. Al 91′ Di Stasio mura Granado lanciato da solo verso la porta. Poi, a recupero inoltrato, il Foggia passa con Iadaresta. Angolo di Gentile e incornata a due passi dalla linea di porta, sotto il settore popolato dai duecento sostenitori del Foggia.

BRINDISI – FOGGIA 0-1
MARCATORI – 96′ Iadaresta (F)

BRINDISI – Lacrignola, Cordbier, Escu, Tartaglione (89′ Mosca), Ianicello, Capone, Sorrentino (80′ Tourè), D’Ancora (70′ Masocco), Granado, Marino, Ancora. A disp.: Pizzolato, Galiano, Dario, Zappacosta, Merito. All. Olivieri
FOGGIA – Di Stasio (95′ Fumagalli), Di Masi (89′ Cadili), Di Jenno (95′ Buono), Salvi, Anelli, Viscomi, Salines, Gentile, Iadaresta, Kadi (54′ Campagna), Russo (68′ Salatino). A disp.: Genni. All. Amantino Mancini
ARBITRO – Andrea Rizzello di Casarano
AMMONITI – 2′ D’Ancora (B), 7′ Kadi (F), 26′ Tartaglione (B), 28′ Marino (B), 35′ Anelli (F), 55′ Salvi (F), 76′ Iadaresta (F), 86′ Granado (B), 94′ Mosca (B)
ESPULSI – 86′ Anelli (F)
ANGOLI – 5-2
RECUPERO
NOTE

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".