BASEBALL. SerieB, Fovea Embers. Doppia sconfitta col Riccione, testa già a San Lazzaro

BASEBALL. SerieB, Fovea Embers. Doppia sconfitta col Riccione, testa già a San Lazzaro

Due sconfitte pesanti per il team foggiano che ora è all’ultimo posto con San Lazzaro, prossimo avversario in trasferta

La testa è già alla prossima, a San Lazzaro. I bolognesi sono all’ultimo posto, insieme alla Fovea Embers, all’indomani della doppia sconfitta casalinga dei foggiani contro Riccione.

SERIE B – GARA 1 – Nella prima metà della partita iniziale, l’attacco foggiano è contratto, mentre la difesa è poco attenta. Araujo sul monte subisce ed è sostituito già al 3 inning da Sammartino. Riccione approfitta e allunga; al terzo gioco è 0-7, al quarto 0-15. Otto punti al settimo inning, per tentare una rimonta che, comunque, resta impossibile. Termina 10-21, con anche Bizzoco sul monte dal quinto inning e Biancofiore, al ritorno a Foggia dopo 8 mesi di studio negli States (Oregon).

GARA 2 – Ancora errori, anche nel secondo incontro. Così il rematch si apre con un 1-4 poco incoraggiante. A differenza della prima partita, Iacovelli e compagni riescono a fare valide anche da extra base, ma non sempre sfruttando le situazioni a favore; a fine settima ripresa la reazione foggiana che porta al 6-6, poi il Riccione segna altri 2 punti e chiude con una nuova vittoria. Da segnalare le 9 riprese lanciate da Salvatore Strippoli, con 150 lanci e le buone prestazioni offensive di Coluccino e Araujo.

Prossimo turno a San Lazzaro.

SERIE C – Continua l processo di crescita dei giovani di Alfredo Strippoli, nel campionato di Serie C. Sconfitta 15-1, nell’undicesima giornata, a casa dei Warriors Bari.

LEGA AMATORIALE – La Fovea Embers desidera ringraziare la Lega del Mare per l’organizzazione del torneo amatoriale e anche per aver compreso e sostenuto la scelta della società foggiana di non presenziare alle finalissime. La scelta della società del presidente Gianni Vitrani, è stata quella di rispettare il dolore di un’intera associazione e dei familiari della giovane Marianna Garofalo, atleta “Made in Fovea” prematuramente scomparsa proprio in prossimità della sfida finale. La Foggia di coach Stefanelli, addirittura, compare al primo posto ex-aequo con i reali vincitori della manifestazione, grazie ad un gesto importante dell’organizzazione. Lo sport vince sempre.

SLOW PITCH – Infine un plauso a Rossella Valente, atleta della Fovea Embers, che non è riuscita a rientrare nelle convocate per gli Europei in Ungheria, ma ha lottato alla grande nelle selezioni della nazionale. Al ritorno alle attività, 16 anno dopo l’ultima volta, la Valente ha degnamente rappresentato lo spirito della Fovea Embers.

Ufficio Stampa Fovea Embers

comunicazione.foveaembers@gmail.com

Biografia Autore