Foggia calcio, Agnelli: “Oggi ci siamo ripresi casa nostra e le vittorie. Per me conta solo salvarci”

Foggia calcio, Agnelli: “Oggi ci siamo ripresi casa nostra e le vittorie. Per me conta solo salvarci”

Dopo la vittoria sul Cosenza, ha parlato il capitano Cristian Agnelli tornato titolare in una gara decisiva: “Nell’abbraccio iniziale non ho detto altro che c’era da vincere. C’era la voglia di portare a casa i tre punti. I pareggi un po’ ti tolgono, anche se pure nelle ultime partite si era cercato di fare qualcosa in più. Abbiamo nella testa e nella voglia un solo pensiero. Siamo però consapevoli che non si può sempre soffrire come stasera, bisogna fare qualcosa di più. Ma oggi va bene così.

Il Cosenza ha giocatori importanti e lo abbiamo subito un po’, ma la di là del valore degli avversari noi dobbiamo fare qualcosa in più. Speriamo che la vittoria ci aiuti nella settimana, bisogna saper soffrire ma avere voglia di giocare, quando hai Greco in mezzo al campo bisogna giocare, Marcucci ha qualità, anche Kragl in mediana ha fatto un buon secondo tempo, abbiamo attaccanti bravi”.

Il capitano è stato oggetto di critiche feroci nelle scorse settimane. Questo il suo pensiero: “Oggi è stata una partita fondamentale per la squadra, di me mi interessa poco, sapete come la penso. Ringrazio però tutti quelli che anche con un solo messaggio mi hanno espresso vicinanza. Tutti sanno chi sono. Le cattiverie sono arrivate sui social, ho letto che Allegri si è cancellato dai social. La gente si esprime a volte in maniera inadeguata.

Capisco che magari sono sfoghi perché c’è la paura di retrocedere, io voglio il bene di squadra e compagni. Vorrei equilibrio per me e per la squadra. Non ho mai ambito alla gloria personale: mi auguro che possa aumentare le mie presenze nel Foggia con delle vittorie ma magari non giocare e salvarci. Mi fa piacere l’affetto dei compagni, ho seguito tutte le conferenze e quelle del mister, li ho rimgraziati. Oggi ho voluto portare i compagni sotto le due curve prima della partita, lo stadio è stato decisivo. Ci siamo ripresi casa nostra e la vittoria.

Quest’anno nessuno si aspettava queste sofferenze ma la strada oramai è questa e dobbiamo salvarci. Adesso prepariamo Lecce e se lì vorremo fare dei punti dovremo fare di più.”

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".