SETTORE GIOVANILE. Primavera 2: pareggio in rimonta nel derby

SETTORE GIOVANILE. Primavera 2: pareggio in rimonta nel derby

SETTORE GIOVANILE. Primavera 2: pareggio in rimonta nel derby

Grinta e carattere, il Foggia Primavera trova un pari in rimonta. Al Federale ex-F.I.G.C. di Foggia, i rossoneri impattano 2-2 con il Lecce, seconda della classe: sotto di due reti, arrivate nella prima parte di gara, i ragazzi di mister Pavone agguantano il pareggio grazie alla doppietta di Antonelli.

Il Foggia è schierato con il 4-3-3 da mister Pavone: tra i pali va Sarri, con Massa e Sergio Di Stasio al centro della difesa, mentre Cucci e Catapano agiscono da terzini; in mediana ci sono Amabile, Muscatiello ed Arena, mentre il tridente offensivo è composto da Antonelli, Marini e Palumbo. Pronti, via e gli ospiti passano: al 13′ Laraspata, approfittando di una palla recuperata a metà campo, si presenta davanti a Sarri, superandolo e depositando la sfera in rete. I rossoneri accusano il colpo, qualche istante più tardi Sarri è costretto a dire di no allo stesso Laraspata, respingendone la conclusione. Trascorrono pochi secondi, contatto in area rossonera, con Castrovilli che termina a terra: per il direttore di gara ci sono gli estremi per il rigore. Dal dischetto si presenta Lezzi, che riesce a battere Sarri e siglare lo 0-2. Alla mezz’ora ancora super Sarri, che deve salvare tutto su Felici, mantenendo i suoi a galla. Sul finire di frazione, il moto d’orgoglio foggiano: Antonelli, approfitta di una disattenzione difensiva, recuperando la sfera su respinta corta di Centonze, e riesce a fare 1-2, risultato con cui si va a riposo.

In avvio di ripresa, doppio cambio per mister Pavone, che inserisce De Luca e Fiore per Muscatiello e Catapano. Al 55′ Antonelli, dopo contropiede ben gestito da Palumbo, può provare a concludere, ma viene fermato all’interno dei sedici metri. Al 76′ arriva il 2-2: ancora Palumbo mattatore, scatto sulla fascia e servizio per Antonelli, che dal limite batte Centonze e trova anche la doppietta personale. Dentro anche Ridzal e Urbansky tra le fila rossonere nel finale. Gli ultimi istanti vedono qualche brivido per i padroni di casa, soprattutto dai piedi di Felici, che non trova il gol del nuovo vantaggio, ma il punteggio non cambia. Al triplice fischio è 2-2: il Foggia interrompe la striscia di risultati negativi e trova un pari che fa tanto morale, soprattutto per la caratura dell’avversario, salendo a quota 7 in graduatoria.

TABELLINO

FOGGIA: (4-3-3) Sarri; Catapano (dal 46′ Fiore), Massa, S.Di Stasio, Cucci; Arena, Muscatiello (dal 46′ De Luca), Amabile; Marini (dall’83’ Ridzal), Palumbo (dal 91′ Urbansky), Antonelli. A disp.: D.Di Stasio, Lioce, Carella, Pitarresi. All.: Pavone.

LECCE: (4-3-3) Centonze; Alfarano, Gianfreda, Monterisi, Pierno; Laraspata (dall’82’ Suma), Cancelli, Maselli (dal 64′ Angelini); Felici, Lezzi (dal 46′ Dario), Castrovilli (dal 64′ Avantaggiato). A disp.: Petrarca, Mele, Giglio, Pasqua, Spagnolo, Doratiotto, Quarta. All.: Siviglia.

Arbitro: sig. Matteo Marchetti di Ostia Lido.

Assistenti arbitrali: Francesco Rizzotto e Francesco Valente di Roma 2.

MARCATORI: 13′ Laraspata (L), 16′ Lezzi rig. (L), 42′ e 76′ Antonelli (F).

AMMONITI: Muscatiello, Arena (F); Laraspata, Gianfreda, Maselli (L). – RECUPERI: 1’p.t.; 3′ s.t..

Area Comunicazione Foggia Calcio

Biografia Autore