Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Re Pietro è tornato. Sempre più bravo Ranieri! Carraro continua a deludere

Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Re Pietro è tornato. Sempre più bravo Ranieri! Carraro continua a deludere

NOME VOTO GIUDIZIO
BIZZARRI 7 Non reattivo sul gol ma il tiro era ravvicinato. Alla fine si è elevato come ultimo baluardo contro gli assalti veneti
MARTINELLI 5.5 Il terzino non è il suo ruolo e si vede. Si è proposto, ma spesso si è fatto infilare alle spalle dalle incursioni ospiti
CAMPORESE 6 Non impeccabile in occasione della rete di Vrioni, per il resto ha disputato una gara onesta e senza troppe sbavature
RANIERI 7 Sempre più padrone del ruolo, difficilmente legge male una situazione. Il più in forma nella difesa dei rossoneri
RUBIN 5.5 Non è Kragl e lo si nota nella battuta e nel cross. Si arrangia con mestiere ma dalla sua parte si passa con troppa facilità
GERBO 6 Era stato più efficace e decisivo in altre occasioni. Canta e porta la croce, ma a un certo punto è chiaramente stremato
CARRARO 5.5 Continua a non convincere visto il ruolo strategico che riveste. 1° tempo sufficiente, “desaparecido” nella ripresa
DELI 5 Esce per un affaticamento ma nei primi 45 minuti era stato impalpabile in avanti e poco presente nei ripiegamenti
GALANO 6.5 Ha toccato tanti palloni, ha sbagliato alcune scelte ma è stato sempre in partita. Il pubblico non lo avrebbe “sostituito”
MAZZEO 5.5 Un passo indietro evidente rispetto a La Spezia. Spazi spesso ingolfati e poca presenza là dove sa fare la differenza
IEMMELLO 7 Un rigore conquistato e realizzato, un palo e un salvataggio sulla linea di un difensore del Venezia: che chiedere di più?
CICERELLI 5.5 Come tutti gli “eclettici”, a forza di cambiare ruolo non ritrova se stesso. Ha faticato a trovare posizione e ritmo
BUSELLATO 6 Nel momento di maggior sofferenza, Grassadonia lo ha gettato nella mischia e lui ha fatto legna. Come suo solito…
GORI SV Sempre pochi minuti e spesso nel momento peggiore del Foggia: si difende ma non può essere giudicato
GRASSADONIA 5.5 Scelte coraggiose e forse obbligate, ma il secondo tempo del Foggia è davvero poca cosa. A fine partita è stato contestato

 

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".