SERIE C SILVER. L’ex Udas Andrea Di Noia alla Diamond

SERIE C SILVER. L’ex Udas Andrea Di Noia alla Diamond

Manca poco meno di una settimana all’inizio del Campionato di serie C Silver e in casa Diamond prosegue la fase di preparazione in attesa del primo match in programma sabato prossimo al PalaCus di Bari, ore 18.30. Nel rinnovato roster messo a disposizione di coach Giovanni Rubino figura Andrea Di Noia, classe 2000, ala forte. Il ragazzo, cerignolano di nascita, è uno dei più promettenti della Capitanata. La Diamond ha seguito ed inseguito il ragazzo ed è riuscita a coinvolgerlo nel suo progetto “giovani”. Così Di Noia avrà la possibilità di avere minuti a disposizione per potersi confrontare in una categoria difficile qual è il campionato di serie C Silver. Il ragazzo ha dalla sua parte tanta voglia di crescere e di emergere. Per cui l’opportunità con la canotta nero arancione gli “calza” a pennello. Andrea ha le idee chiare e un obiettivo da raggiungere. Ascoltiamolo. “Avevo sei anni quando ho cominciato a giocare a basket. E sono grato a mio zio, Luigi Carella, per avermi trasmesso la passione per questo bellissimo sport. Vedendo lui giocare mi sono innamorato di questo sport che mi è entrato nel sangue. Mio zio era riuscito ad arrivare ai massimi livelli. Dal Cerignola fece il gran salto al Monte dei Paschi di Siena. Purtroppo per lui un brutto infortunio lo ha costretto al ritiro. Ed io ho in motivo in più per cercare di ripercorrere i suoi passi e raggiungere quell’obiettivo che per lui è sfumato così precocemente. Sicuramente ce la metterò tutta e spero un giorno di riuscirci”. Andrea Di Noia ha mosso i primi passi sul parquet con la Mediterranea Cerignola. Poi ha vestito le maglie delle due società più quotate di Cerignola, ormai non più esistenti: l’Olimpica prima e l’Udas nell’ultima sfortunata stagione, tra i cadetti. Anche lui da poco maggiorenne, ci illustra sulle sue caratteristiche tecniche. “Ho sempre giocato da ala grande, ma il ruolo che preferisco è quello di ala piccola. Prediligo ricevere palla al di là della linea dei tre punti e costruirmi un tiro o fare una penetrazione superando l’avversario. Mi auguro che Foggia sia una tappa di partenza fondamentale per il mio futuro.”

ASD DIAMOND BASKET FOGGIA

Biografia Autore