SERIE C SILVER. Diamond, cuore e “Kraljic” per superare Santeramo (76-84) | Foggiasport24.com

SERIE C SILVER. Diamond, cuore e “Kraljic” per superare Santeramo (76-84)

SERIE C SILVER. Diamond, cuore e “Kraljic” per superare Santeramo (76-84)
Bari, 21 ottobre 2018. Primo successo per la Diamond Foggia che supera, sul neutro di Bari, il Santeramo (76-84) al termine di un match abbastanza combattuto ed incerto fino al suono della sirena finale. Sulla vittoria della compagine foggiana non c’è niente da dire. Meritata ed importante perché serve ai ragazzi soprattutto per il morale, in attesa di poter migliorare nel corso del campionato, quando gli schemi di coach Rubino saranno assimilati al meglio e, conseguentemente, anche il gioco di squadra diventerà più fluido. La gara col Santeramo era una di quelle alla portata della Diamond e i ragazzi non hanno fallito l’obiettivo della prima vittoria. Mattatore della serata lo stratosferico Kraljic (43 punti). Un incubo perpetuo per la difesa murgiana, perforata da ogni dove. Certamente, al di là della super prestazione del campione croato, tutta la squadra ha dato il massimo e, alla fine, ha visto premiati gli sforzi che consentono di cancellare lo “zero” in classifica. La Diamond ha messo in evidenza segnali di crescita importanti che hanno permesso di tenere gli avversari a debita distanza. Ma, per l’altro verso, ha messo in mostra anche preoccupanti “pause” ed errori che hanno dato modo al Santeramo di provare a riaprire le sorti del match. E quando negli ultimi 100 secondi i padroni di casa (sul -3) hanno intravisto la possibilità di acciuffare in extremis il pareggio, ricorrendo al fallo sistematico su Kraljic, hanno fatto male i loro conti. Infatti il croato con altri 6/6 dalla lunetta, provvedeva ad arrotondare il già cospicuo bottino, rendendolo “maestoso”. Impreziosendolo con un complessivo 10/10 ai tiri liberi che spazzava via i sogni dell’indomito Santeramo. Comunque, va anche sottolineato che la Diamond aveva sempre tenuto in mano le redini del gioco, andando avanti sin dal salto a due e concludendola così fino al gong finale. Pronti via e Kraljic ci mette poco meno di 2’ per presentare le proprie credenziali. Otto punti (con 2 triple da sogno) costringono Santeramo ad inseguire da subito. Reagisce la compagine murgiana e dimezza il distacco. Si lotta e si soffre sotto i tabelloni e in casa Diamond sono tanti i falli individuali. Ma ancora Kraljic ha pronti in canna altri 5 punti pesanti e permette alla sua squadra di allungare ancora. Poi si “svegliano” anche Ajuka, Papa e Bernardi (5 punti con tripla) e Santeramo, grazie alla buona vena di Matteo Girardi riesce solo a contenere il divario (18-22). Il secondo quarto vede l’ottima partenza del santeramo. Il 5-0 inflitto agli ospiti dà la possibilità di andare avanti (23-22) ma non ci sarà più occasione. Coach Rubino è costretto al timeout, richiama all’ordine i suoi ragazzi e … via si riparte. La difesa stringe le maglie con Clori e Vieste in evidenza. Poi Dinoia dai 6,75 riporta la situazione in parità e il successivo contro break foggiano è di quelli che fanno male (0-11). Digiorgio dalla lunghissima distanza, doppio Ajuka e, manco a dirlo, doppio Kraljic (questa volta da sotto) stendono il Santeramo (25-36). Il timeout stavolta è efficace per Laterza. Santeramo, infatti, restituisce un 6-0 che lo riavvicina anche se c’è sempre Kraljic in agguato pronto a spedirla, ancora per due volte nella retina, da distanza siderale. Nel finale, prima del rientro negli spogliatoi, Girardi Matteo e Difonzo rendono meno amaro il passivo (35-44). Al ritorno in campo, Mecci dimostra anche lui doti di cecchino dalla lunga distanza. I nero arancione inanellano un altro break (0-9) con Ajuka (5 p. con bomba da 3), Dinoia ed ancora Mecci che allontanano sensibilmente Santeramo (-17, 39-56). La Diamond, sbagliando, pensa di avere già i due punti in tasca e tira i remi in barca. Ne approfitta il Santeramo per riavvicinarsi nel punteggio (50-60) e sperare negli ultimi 10’. Che non cominciano bene per i padroni di casa. Capitan Zagni finalmente scrive punti a referto e Kraljic riprende a ”martellare” da tutte le posizioni. Ben 18 sui 43 saranno i punti messi a segno nell’ultima frazione. I tentativi di rimonta del Santeramo vengono prontamente rintuzzati dalle “scariche” del croato che perforano, puntualmente la retina. Il Santeramo prova con le residue forze di ricucire lo strappo e quasi ci riesce. A 4’ dal termine Difonzo riduce il divario a -3 (69-72) ma Dinoia, Digiorgio e l’immenso Kraljic respingono con forza ogni ulteriore tentativo di rimonta e portano a casa vittoria e i due punti.
Murgia Santeramo – Diamond Foggia 76 – 84 (18-22; 35-44; 50-60)
Murgia Santeramo: M. Cardinale 2, L. Porfido 1, G. Rana, E. Difonzo 11, M. Rotolo 16, M. Girardi 25, S. Petruzzelli 2, Ricciardi 4; L. Girardi 15, A. Ficarra. Coach: G. Laterza.
Diamond Foggia: A. Digiorgio 4; M. Vieste; S. Clori; A. Kraljic 43; A. Dinoia 8; B. Papa 2; D. Ajuka 11; A. Bernardi 6; C. Zagni 2; V. Mecci 8. Coach: G. Rubino.
Arbitri: Eros Marseglia e Matteo Perrucci di Mesagne.
Note: 5 falli M. Girardi e Zagni.

I risultati completi della 3^ giornata del Campionato di Basket, serie C “Silver”:

Adria Bari 78 : 82 Angel Manfredonia
Pallacanestro Molfetta 98 : 81 Peugeot Tartarelli Monopoli
Nuova Cestistica Barletta 69 : 91 Anspi S.Rita Taranto 
Murgia Santeramo 76 : 84 Diamond Foggia
Dinamo Basket Brindisi 67 : 83 Virtus Molfetta
Cus Bari 79 : 84 Invicta Brindisi

La Classifica del Campionato di Basket, serie C “Silver”, dopo la 3^ Giornata:

№ Team Points
1 Virtus Molfetta 6
2 Pallacanestro Molfetta 6
3 Anspi S.Rita Taranto 6
4 Angel Manfredonia 4
5 Nuova Cestistica Barletta 4
6 Invicta Brindisi 4
7 Dinamo Basket Brindisi 2
8 Cus Bari 2
9 Diamond Foggia 2
10 Adria Bari 0
11 Peugeot Tartarelli Monopoli 0
12 Murgia Santeramo 0

ASD DIAMOND BASKET FOGGIA

Biografia Autore

Potrebbero interessarti