TCP – Serie B a 19 squadre? La Lega B non può perché…

TCP – Serie B a 19 squadre? La Lega B non può perché…

La Lega B ha recentemente confermato la decisione di far passare la Serie B da 22 a 19 squadre, complici i fallimenti di Bari, Avellino e Cesena: nessun ripescaggio, nessuna speranza al momento per Catania e Novara. Una scelta che ha spiazzato un po’ tutti, tanto che Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, l’ha definita come “un golpe” e promette di “perseguire il commissario Fabbricini e la FIGC“.

Ma la Lega B può decidere di punto in bianco ad libitum una riduzione del numero di squadre? Non proprio. E c’è un documento che lo conferma: parliamo del contratto di invito alla trattativa privata per i diritti audiovisivi del campionato di Serie B, diritti poi assegnati al gruppo Perform, che trasmetterà le partite della Serie B tramite il servizio di streaming DAZN.

E infatti, come precisa il documento, se è vero che “la LNPB gode di autonomia organizzativa e amministrativa e organizza su delega regolamentare della FIGC e secondo l’ordinamento e il formato da questa previsto, il campionato di Serie B e il campionato Primavera 2“, la lega cadetta stessa ha affermato che “fermo restando il diritto della LNPB di apportare modifiche, il Licenziatario prende sin d’ora atto che il numero di squadre partecipanti al suddetto campionato e, di conseguenza, il numero di Eventi di cui si compone la stagione regolare possono subire, prima dell’inizio o nel corso di una qualsiasi delle Stagioni Sportive 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021, una riduzione fino a 20 squadre e 380 Eventi di stagione regolare“.

E adesso la Lega B, riducendo il numero delle squadre a 19, creerebbe dei grossi problemi: innanzitutto non rispetterebbe l’accordo che ha con Perform, visto che verrebbero trasmesse 38 partite in meno a stagione (114 nel triennio coperto da Perform), per un totale di 360 eventi durante la stagione regolare (ben venti in meno rispetto al contratto iniziale).

Cosa succederà? Al momento nessuno sa nulla, la Lega B vuole un campionato a 19 squadre, la FIGC a 22. Ma di certo l’accordo con Perform potrebbe ragguardare la scelta della lega cadetta

Biografia Autore