Ufficiale: Gianluca Grassadonia è il nuovo tecnico del Foggia Calcio

Ufficiale: Gianluca Grassadonia è il nuovo tecnico del Foggia Calcio

Ufficiale: Gianluca Grassadonia è il nuovo tecnico del Foggia Calcio

Il Foggia Calcio annuncia il nuovo allenatore: è Gianluca Grassadonia. Per lui contratto biennale. Si tratta di un ritorno. L’anno scorso ha allenato la Pro Vercelli.

Il Foggia Calcio ha un nuovo allenatore. Sarà Gianluca Grassadonia a guidare i rossoneri nel prossimo campionato. Quarantasei anni, Salernitano, Grassadonia ha firma un contratto biennale per il Foggia. Per lui è un ritorno dopo l’esperienza da calciatore nel 1992-1993 (in Serie A) con Zdenek Zeman in panchina. Nove le presenze in maglia rossonera.

STAGIONE “NO” – Nella passata stagione Grassadonia ha allenato la Pro Vercelli, nella sua prima esperienza in Serie B. Una stagione con luci e ombre, culminata nella retrocessione in Serie C dei piemontesi e caratterizzata da due esoneri. Il primo il 17 dicembre, con la squadra all’ultimo posto. Con l’arrivo di Atzori, suo sostituto, i risultati peggiorano e il nuovo tecnico dura poco più di un mese. Il 22 gennaio la dirigenza lo richiama in panchina, per poi esonerarlo nuovamente il 7 maggio. Al suo posto Vito Greco che chiuderà la stagione con la retrocessione in C.

FERRARI KO – La parte migliore della carriera di allenatore di Grassadonia è in Serie C, dove con squadre spesso non all’altezza delle rivali ha combattuto ottenendo buoni risultati. Ne sa qualcosa il Foggia che tre anni fa esordiva in campionato al Torre di Pagani. Da un lato la corazzata di De Zerbi, dall’altra l’undici di Grassadonia, messo insieme il giovedì prima della partita dopo il ripescaggio in Lega Pro della società biancoazzurra. Una partita sulla carta decisa a favore dei rossoneri che invece perdono 2-1.

ESONERI E PROMOZIONI – Due promozioni in Prima Divisione, una partecipazione ai playoff, una salvezza con la Paganese e quattro esoneri. Questo è il bilancio da tecnico di Grassadonia. L’inizio della carriera di allenatore è sulla panchina della Primavera della “sua” Salernitana. Nel 2009-2010 passa alla guida della prima squadra, a seguito dell’esonero di Marco Cari, ma fu esonerato il 14 maggio 2010, con la squadra in ultima posizione in Serie B. L’anno successivo sostituisce Cioffi alla Casertana in D e poi approda alla Paganese, dove rimarrà due stagioni. Nel corso della prima riesce a qualificarsi ai playoff e ad agguantare la promozione in Prima Divisione. Nel 2013 lascia il club campano e viene chiamato da Pietro Lo Monaco a Messina (Seconda Divisione) dove sostituisce Gaetano Catalano e conquista la vittoria del campionato. Resta al Messina anche nella stagione immediatamente successiva per poi essere esonerato in favore di Nello Di Costanzo il 12 marzo 2015.

VECCHIO AMORE – Chiusa la parentesi a Messina, Grassadonia trova nuovamente panchina a Pagani, in quella che si può considerare la sua seconda casa. Con una squadra messa insieme due giorni prima dell’inizio del campionato batte il Foggia di Roberto De Zerbi all’esordio e conquista una strepitosa salvezza. Nella stagione successiva conquista anche una posizione nei playoff (per poi essere eliminati), nello stesso campionato vinto dai rossoneri allenati da Stroppa. L’anno scorso il passaggio poco fortunato alla Pro Vercelli.

SCORE – In 37 partite di Serie B (tutte con la Pro Vercelli) Grassadonia ha totalizzato 8 vittorie, 13 pareggi e 14 sconfitte. Molto più equilibrati i numeri dell’intera carriera. In 300 panchine il tecnico salernitano ha collezionato 104 vittorie, 100 pareggi e 96 sconfitte.

TATTICA – Il modulo preferito da Grassadonia è il 3-5-2, utilizzato nelle sue prime esperienze da allenatore, salvo poi passare anche al 4-3-3. Ha allenato e lanciato a Pagani il talento di Francesco Deli, oggi punto fermo del Foggia (salvo possibili scenari di calciomercato ed offerte irrinunciabili), oltre agli ex rossoneri Marruocco e Bollino. A Messina, invece, ha lanciato Amato Ciciretti e Costa Ferreira.

CURIOSITA’ – Gianluca Grassadonia è il quarto tecnico consecutivo che ha vestito da calciatore la maglia del Foggia dopo Pasquale Padalino, Roberto De Zerbi e Giovanni Stroppa. Di più, è anche il terzo tecnico di fila che ha un passato nel Milan. Come De Zerbi (Settore giovanile) e Stroppa (Vincitore di una Coppa Intercontinentale con i meneghini), Grassadonia ha militato dal 1989 al 1991 nel Settore giovanile rossonero.

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".