Gallo, tecnico dello Spezia: “Accetto la sconfitta ma non ci è stato concesso un rigore solare” | Foggiasport24.com

Gallo, tecnico dello Spezia: “Accetto la sconfitta ma non ci è stato concesso un rigore solare”

Gallo, tecnico dello Spezia: “Accetto la sconfitta ma non ci è stato concesso un rigore solare”
Nel post gara è intervenuto in sala stampa il tecnico dello Spezia che così si è espresso: “Nel primo tempo abbiamo avuto l’occasione di Granoche dopo il gol del Foggia e non ci è stato concesso un rigore solare sempre su Granoche. C’era il fallo di Martinelli: Granoche aveva tre segni, il pallone non è stato proprio toccato. Abbiamo avuto occasioni ma non abbiamo concretizzato. È un po’ il leit motiv della stagione: abbiamo difficoltà a realizzare.

Il 3-5-2? Avevamo iniziato il campionato con questo modulo, poi avendo difficoltà a innescare le punte ci siamo inventati Mastinu trequartista e abbiamo vissuto il nostro periodo migliore. Oggi ho fatto questa scelta perché avevo visto il Foggia a Cittadella e non volevo che girassero troppo. Nel secondo tempo abbiamo provato a spingere di più, ci siamo anche rimessi a quattro. Quando si perde non si è mai soddisfatti, ma accetto la sconfitta e penso a preparare la prossima partita. Abbiamo avuto una flessione nell’ultima parte di stagione, può succedere, ci sono stati giocatori che a causa degli infortuni non sono riusciti a darci ciò che volevamo; l’infortunio di Mastinu, in particolare, ci ha penalizzato.

Nelle ultime tre partite dovremo dare il massimo, il discorso playoff per noi è oramai chiuso, ma ricordo che il nostro obiettivo era la salvezza e dobbiamo tenere buono l’obiettivo primario. Forse in alcune partite contro squadre che ci seguono non ci siamo fatti trovare pronti ma in serie B nessuna partita è facile.

All’andata il Foggia aveva giocato molto bene, io sono amico di Giovanni (Stroppa nda), con cui eravamo compagni di corso (eravamo nella stessa stanza), e gli ho fatto i complimenti: in quel periodo il Foggia si esprimeva bene ma non concretizzava. Poi l’arrivo di alcuni giocatori e anche un pizzico di fortuna hanno aiutato a farlo riprendere e a fare un girone di ritorno tutto in rimonta”.

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti