CDM – Foggia supera la Salernitana ma i playoff sono irraggiungibili

CDM – Foggia supera la Salernitana ma i playoff sono irraggiungibili

CDM – Foggia supera la Salernitana ma i playoff sono irraggiungibili

Un gol di Mazzeo a metà primo tempo regala il successo ai rossoneri nell’ultima partita casalinga della stagione

Finisce con una vittoria di misura del Foggia sulla Salernitana e con la festa di calciatori e tifosi a centrocampo. Un gol di Mazzeo a metà primo tempo regala il successo ai rossoneri nell’ultima partita casalinga della stagione, che non avrà la prestigiosa appendice dei playoff, da oggi matematicamente irraggiungibili a causa del pareggio del Perugia con il Novara (tre punti di vantaggio a novanta minuti dal termine e umbri che fanno valere la migliore differenza reti negli scontri diretti).

IL MATCH – Stroppa rinuncia agli infortunati Greco, Fedato, Duhamel e Zambelli. Il 3-5-2 titolare vede Gerbo sulla corsia di destra e Rubin sul lato opposto. In panchina va Oliver Kragl, che oggi festeggia il suo ventottesimo compleanno. Sorpresa in tribuna, dove ad assistere al match c’è anche l’ex CT della Nazionale Italiana Gianpiero Ventura.

PRIMO TEMPO – L’approccio al match dei rossoneri è veemente, con tre azioni da gol nel giro di sette minuti. Al 2’ un triangolo tra Mazzeo e Agnelli porta l’attaccante al tiro ma il pallonetto sul portiere lanciato in uscita è fuori misura. Poco dopo Floriano entra in area da sinistra e apre il piatto destro ma il portiere respinge. Infine Gerbo dal fondo mette al centro un radente che Deli, all’altezza del dischetto, spedisce alto sulla traversa. Poi la partita si addormenta, anche a causa del gran caldo. Si torna a calciare nello specchio della porta al 21’, con un destro dal limite di Agnelli parato a terra dal portiere. Il gol del vantaggio arriva poco prima della mezzora. A segnare è il salernitano doc Fabio Mazzeo, bomber dei rossoneri, giunto al diciottesimo gol stagionale. L’azione è da manuale: triangolo nello stretto con Deli e stilettata col sinistro che s’infila in porta con l’aiuto del palo. Il gol sveglia la Salernitana che due minuti dopo lo svantaggio risponde colpendo la traversa con un tiro di Rosina dal limite deviato da Tonucci. Al 39’ è Di Roberto, ex del match, a mandare alto di testa un invito da destra di Casasola, approfittando della statica difesa dei rossoneri.

SECONDO TEMPO – La ripresa vede il Foggia meno brillante, mentre la Salernitana prova a pareggiare senza riuscire ad essere incisiva negli ultimi sedici metri. Al 53’ Floriano da posizione defilata prova la conclusione sul primo palo ma il portiere devia in angolo. Al 58’ Noppert non è stilisticamente perfetto ma respinge un cross da destra di Casasola, sfiorato di testa da Bocalon. La palla gol più nitida arriva dieci minuti più tardi: contropiede rapido e apertura per Sprocati che si porta la palla sul destro e calcia a giro dal limite, ma la sfera esce di poco a lato. Al 78’ Camporese mura in angolo col corpo una girata di Bocalon. Un minuto dopo Noppert afferra un colpo di testa ravvicinato ma centrale di Di Roberto, ben imbeccato da un cross di Casasola. All’86’ il portiere respinge un tiro cross teso di Kragl (subentrato a Rubin) da sinistra. Nel recupero Di Roberto protesta per un fallo di mano in area non ravvisato dall’arbitro. A fine gara è festa con i tifosi.

Fonte: Domenico Carella – Il Corriere del Mezzogiorno

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Biografia Autore