"Two Seas Fencing Alliance", un progetto europeo dalla Puglia ai paesi vicini | Foggiasport24.com
Header ad

“Two Seas Fencing Alliance”, un progetto europeo dalla Puglia ai paesi vicini

“Two Seas Fencing Alliance”, un progetto europeo dalla Puglia ai paesi vicini

Un ponte che parte della Puglia, che attraversa il Mare Adriatico ed il Mar Ionio sino ad arrivare dall’altra parte della costa, unendo popoli diversi in nome della passione per la scherma: questo, in estrema sintesi, il lei motiv del progetto “Two Seas Fencing Alliance”, presentato nei giorni scorsi nell’ambito di una partnership tra la associazione sportiva dilettantistica Margherita Sport e Vita ed il Comitato Federscherma Puglia. Obiettivo principale dell’iniziativa è l’accesso alle risorse europee per i progetti transfrontalieri: i Fondi Comunitari oggi rappresentano un importante volano per l’economia nazionale ed internazionale; soprattutto per gli ambiti territoriali, costituiscono una grande opportunità per realizzare processi di cooperazione e migliorare la società civile nei settori della salute, nel sociale, per le pari opportunità e quant’altro.

Con piacere ed onore, sottolineiamo che – dopo soli cinque anni – il percorso della associazione sportiva dilettantistica Margherita Sport e Vita (MSV) di Margherita di Savoia ha segnato un importante traguardo nel panorama dei Progetti Transfrontalieri, specie negli ambiti che seguono: Giovani, Sport, Salute, Imprenditoria giovanile.

Il project manager Spartaco Grieco, legale rappresentante della citata società sportiva, intraprendeva questo percorso non immaginando i risultati che sarebbero arrivati in così breve tempo. In effetti, nell’arco degli ultimi due anni, la MSV è riuscita ad ottenere ben undici finanziamenti comunitari dall’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA), con sede a Bruxelles, all’interno del programma Erasmus+ Sport, consolidando la leadership nazionale della giovane società margheritana, ormai tra le più quotate, non solo a livello nazionale, ma soprattutto a livello internazionale. La struttura collaborativa avviata dalla MSV Basket ha permesso di sviluppare un framework ben strutturato con oltre 600 organizzazioni provenienti dai diversi settori strategici.

Da ultimo, ancora all’interno del programma Erasmus+ Sport dell’EACEA, il 5 aprile 2018 è stato presentato il prestigioso progetto Two Seas Fencing Alliance, a seguito di una collaborazione instaurata con il Comitato Regionale Pugliese della Federazione Italiana Scherma, rappresentato dall’avvocato Matteo Starace, nello scorso novembre insignito con la Stella d’Argento al Merito Sportivo dal Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Giovanni Malagò, storico Presidente del Club Scherma San Severo e noto Dirigente di lungo corso di una delle discipline più tradizionali e formative praticate nella regione Puglia.

Two Seas Fencing Alliance” è un programma di tipo Small Collaborative Partnership (progetti di piccola dimensione e con limitato numero di partecipanti) della durata di 18 mesi, realizzato all’interno di una rete di Club di Scherma dei paesi europei confinanti tra l’Adriatico e lo Ionio, disposti a lavorare sulla promozione della scherma stessa, con lo scambio di buone pratiche ed il conseguente miglioramento delle prestazioni degli atleti. Uno dei principali obiettivi è costituito dalla riduzione del divario tecnico tra gli schermidori italiani, noti per l’alto livello tecnico in Europa, ed altri paesi in cui la scherma non è altrettanto popolare e praticata; le armi su cui verterà il progetto saranno la Sciabola, il Fioretto e la Spada, attraverso tre aspetti fondamentali: tecniche di scherma, allenamento fisico e attività di coaching.

L’azione sarà realizzata attraverso una serie di workshop presso i paesi partecipanti: in particolare, coaching sulle tre armi ed allenamento fisico. Quanto alla diffusione saranno realizzate presentazioni agli altri club/stakeholder dei paesi partecipanti. Per la visibilità dell’iniziativa è prevista una pagina web con presentazione, blog dei partecipanti e testimonianze nella base europea. Rispetto alla sostenibilità potranno aderire tutti gli stakeholder – club, associazioni sportive, associazioni di genitori, tecnici, medici – vicini alla scherma dei Paesi che circondano la costa adriatica. La realizzazione di un partenariato attraverso un’alleanza regionale non formale potrà essere realizzata a sostegno delle stesse opinioni e dei medesimi valori a lungo termine, magari con la creazione di un’organizzazione non governativa.

Oltre alla Puglia, fanno parte della relazione collaborativa che stiamo illustrando la Croazia, la Slovenia e la Grecia; a finanziamento ottenuto, si auspica di poter iniziare dal 1 gennaio 2019, mettendo in pratica i risultati ottenuti durante i workshop ed i laboratori tecnico-pratici inseriti nel programma: un’esperienza unica che permetterà agli stessi tecnici di poter condividere esperienze di lavoro in un contesto internazionale, opportunità che purtroppo mancano nel nostro territorio a volte non in grado di realizzare e pianificare tali opportunità.

Il Presidente del Comitato Regionale FIS Matteo Starace rivolge un plauso a questa meritoria iniziativa, garantendo sin da ora il massimo sostegno al progetto da parte delle società del territorio pugliese.

Siro Palladino – Responsabile Relazioni Esterne Comitato Regionale Federscherma Puglia

Biografia Autore

Potrebbero interessarti