Ternana, mister De Canio: “Risultato con il Foggia Calcio giusto. C’è stata una persona non all’altezza”

Ternana, mister De Canio: “Risultato con il Foggia Calcio giusto. C’è stata una persona non all’altezza”

Ternana, mister De Canio: “Risultato con il Foggia Calcio giusto. C’è stata una persona non all’altezza”

Al termine della partita interna con il Foggia, mister De Canio commenta amareggiato la sconfitta con i rossoneri. Ecco le sue dichiarazioni riportate da CalcioTernano.it: “Il risultato è giusto. Per quello che avevamo fatto meritavamo la vittoria. C’è una stata persona che non è stata all’altezza della partita: ed è stato l’arbitro. Ci ha danneggiato in diverse situazioni primo fra tutti l’ammonizione a Carretta. Il rigore è netto sacrosanto: ha preso una legnata. Siamo in attacco e ferma il gioco per crampi. Di una mediocrità sconcertante.

Noi non molliamo e non vogliamo mollare. Speriamo di trovare gente un pò più preparata a dirigere le nostre partite.

Quando si prende gol c’è una percentuale di errore, è chiaro. Probabilmente anche un pizzico di stanchezza e lucidità.

A Carretta dovrò dire di non andare più per terra. E’ proprio l’interpretazione della gara da parte del direttore di gara. Sono davvero mortificato: con tutto il rispetto per l’avversario che ha giocato bene”. “In questo modo la squadra che ha delle sue paure, è ultima in classifica. Senza volere togliere nulla al Foggia, lo ripeto.

Sono soddisfatto della mia squadra, certo. Sul piano tecnico, per il merito degli avversari, non abbiamo disputato una gara bellissima. Ai ragazzi ho chiesto subito di verticalizzare e l’hanno fatto bene.

L’aspetto positivo che ha fatto aggressione sul portatore con intelligenza. Se sbagliavamo i tempi di uscita l’avversario  aveva autostrade da sfruttare. Per questo sono soddisfatto.

Il punto ci tiene agganciati alla zona play out, magari i due persi li andremo a recuperare nelle prossime gare.

Signorini? Ha fatto una gara esemplare. Purtroppo non ci è arrivato su quel pallone. Ora resettiamo tutto: l’adrenalina è tanta. Se avessimo perso la partita in un altro sarei stato più tranquillo. In questo modo lo trovo irriguardoso nei confronti della squadra e della società. Se devi fischiare da una parte devi farlo anche dall’altra. Un avversario forte ed un arbitraggio del genere poi aumentano la sofferenza.

Non mi riferisco solo al rigore su Carretta. A mio avviso ci sono tanti piccoli episodi da rilevare”.

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Biografia Autore

Potrebbero interessarti