Il Foggia perde 0-3 allo Zaccheria contro un Empoli di un’altra categoria

Il Foggia perde 0-3 allo Zaccheria contro un Empoli di un’altra categoria

Era una missione impossibile alla vigilia e il campo ha certificato le difficoltà di una gara contro la capolista, una squadra di un altro livello. Finisce 0-3 con le reti di Zajc, Rodríguez e Caputo. Nel Foggia si salvano in pochi. La consolazione è che sabato a Cremona si torna a giocare contro un’avversaria di… categoria

PRIMO TEMPO – Con l’intera rosa a disposizione, Stroppa si affida alla vecchia guardia con Greco (in debito di ossigeno con la Pro Vercelli) sostituito da Agazzi e con il rientro dal 1° minuto di Agnelli. Martinelli vince il ballottaggio con Loiacono; in avanti conferma per la coppia Nicastro-Mazzeo con Duhamel ancora relegato in panchina. Andreazzoli, tecnico dell’Empoli (10 vittorie e 3 pareggi sotto la sua conduzione tecnica), deve fare a meno tra gli altri di Veseli, Donnarumma e Ninkovic ma recupera Krunic che però non parte titolare. A fianco del capocannoniere del torneo Caputo (22 reti per lui) agisce Rodríguez che ha deciso l’ultimo incontro contro la Salernitana con una doppietta. Al 6’ primo affondo rossonero con il destro di Gerbo (su appoggio di Deli) respinto da Gabriel. Due minuti dopo la risposta dell’Empoli con una conclusione deviata di Rodríguez su cui Caputo non è arrivato in tempo. All’11’ Guarna si oppone come può a un destro ancora di Caputo, su assist del solito Rodríguez non intercettato da Tonucci, nell’occasione scivolato. Al 14’ clamoroso palo di Zajc che s’impossessa di un errato rinvio di Guarna e centra il montante in pieno dal limite. Al 17’ appare inevitabile il vantaggio ospite: dopo una rimessa laterale, Zajc entra in area da sinistra e fulmina l’estremo difensore dei satanelli. Si rivede il Foggia al 21’ con un destro di Nicastro sporcato in angolo, un minuto più tardi ci prova ancora Nicastro di testa, palla di poco alta. È il momento migliore del Foggia: al 27’ sinistro al volo di Kragl sull’esterno della rete, appena dopo tocca a Mazzeo scaldare le mani a Gabriel. Al 30’ però la capolista riprende a macinare azioni: traversone insidioso di Rodríguez su cui non giunge Caputo; sontuoso scambio Caputo-Zajc al 38’ con l’ex bomber del Bari che conclude fuori. Altra palla gol Empoli al 44’ sempre con il centravanti che non impatta bene una preziosa imbucata di Bennacer. Si chiude così un tempo in cui l’Empoli ha dimostrato tutto il suo valore e il Foggia ha cercato di pungere soprattutto con Nicastro.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi ventidue della prima frazione. Ci prova subito Nicastro in scivolata su cross lungo di Agnelli, al 51’ punizione dai 25 metri di Kragl respinta da Gabriel. Al 54’ l’Empoli però raddoppia: Di Lorenzo taglia per Rodríguez, Martinelli buca e lo spagnolo non perdona. Qualche minuto dopo, lo stesso Rodríguez è costretto a lasciare il campo per infortunio in barella: al suo posto il 18enne Traore. Tocca poi a Greco per Agazzi, apparso spaesato contro il palleggio degli ospiti. Si ferma anche Agnelli (dentro Scaglia), al 72’ destro al volo di Mazzeo, Gabriel manda in angolo: sulla successiva azione sponda aerea di Tonucci ma ancora Mazzeo non riesce a concludere efficacemente. Stroppa si gioca la carta Duhamel (fuori Nicastro): i rossoneri premono sull’acceleratore, mentre l’Empoli sornione aspetta. Al 78’ si vede Duhamel ma il suo mancino dai venti metri è debole, un minuto più tardi Caputo prova il pallonetto dalla trequarti ma Guarna fa buona guardia. È la volta poi di Camporese impegnare a terra Gabriel. All’87’ l’Empoli sacramenta la gara: il destro dal limite di Brighi viene deviato da Guarna sui piedi di Caputo che fa tris. Il match si spegne e dopo cinque minuti di recupero il sig. Ghersini fischia la fine. Troppo forte l’Empoli per un Foggia volenteroso ma nemmeno impeccabile.

FOGGIA CALCIO – EMPOLI 0-3
MARCATORI – 17′ Zajc (E), 54’ Rodríguez (E), 87’ Caputo (E)

FOGGIA (3-5-2) – Guarna; Tonucci, Camporese, Martinelli; Gerbo, Agnelli (68’ Scaglia), Agazzi (62’ Greco), Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro (74’ Duhamel). A disp.: Noppert, Figliomeni, Loiacono, Fedato, Beretta, Zambelli, Rubin, Floriano, Celli, Ramè, Calabresi. All. Giovanni Stroppa
EMPOLI (4-3-1-2) – Gabriel; Di Lorenzo, Maietta, Luperto, Pasqual; Bennacer, Castagnetti, Brighi; Zajc (82’ Lollo); Caputo (90’ Piu), Rodríguez (60’ Traore). A disp.: Terracciano, Giacomel, Krunic, Polvani, Canestrelli, Imperiale. All. Aurelio Andreazzoli
ARBITRO – Davide Ghersini della Sezione di Genova
ASSISTENTI – Pietro dei Giudici di Latina e Michele Lombardi di Brescia
QUARTO UOMO – Francesco Forneau di Roma 2
AMMONITI – 38′ Agazzi (F), 73’ Castagnetti (E)
ESPULSI –
ANGOLI – 8 / 8
RECUPERO – 1 / 5
NOTE –

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".