Il Foggia domina l’Ascoli (3-0) e vola a quota 49 punti in classifica

Il Foggia domina l’Ascoli (3-0) e vola a quota 49 punti in classifica
Un Foggia praticamente perfetto liquida la pratica Ascoli e sale a quota 49 punti. Primo tempo impeccabile degli uomini di Stroppa con la doppia marcatura di Deli e Mazzeo. Nella ripresa, l’espulsione del portiere ospite Agazzi (Mazzeo fallisce la doppietta dal dischetto) e la rete di Loiacono sacramentano una partita mai in discussione. Per la seconda volta di fila i rossoneri non incassano gol (prima volta in questo campionato)

PRIMO TEMPO – Senza Gerbo infortunato e Agnelli squalificato, le scelte di Stroppa a centrocampo sono obbligate. Dopo l’ottima prova di Cremona, c’è la conferma di Calabresi in difesa: il rientrante Tonucci si accomoda in panchina. Cosmi, tecnico dell’Ascoli, deve rinunciare a Pinto e D’Urso, oltre ai lungodegenti Favilli, Carpani e Bianchi: nella linea a cinque in mediana, spazio dunque per Mignanelli e Baldini. Lores Varela affianca ancora Monachello in avanti. Al 6’ prima conclusione di Nicastro senza troppe pretese, quattro minuti dopo sinistro a giro di Kragl deviato in angolo. Il tedesco ci riprova poco più tardi dopo uno scambio con Deli. Copione della partita prevedibile con il Foggia che preme con pazienza e l’Ascoli che si chiude. Ma al 24’ i rossoneri sbloccano la partita: grande azione di Agazzi, imbucata per Mazzeo che di giustezza pesca Deli il quale in scivolata firma l’1-0 a porta spalancata. I bianconeri non riescono a reagire e i satanelli governano il gioco pungendo di tanto in tanto come al 40’ con un mancino di Agazzi bloccato dall’omonimo estremo difensore bianconero. Un minuto dopo ecco il primo tiro in porta dei marchigiani con Buzzegoli: la sfera termina alta sulla traversa di Guarna. Al 44’ si materializza il raddoppio dei ragazzi di Stroppa: apertura di Mazzeo per Kragl che sterza e calcia di destro, il tiro viene stoppato dal portiere Agazzi e carambola a Zambelli che ci prova due volte. La palla s’impenna e finisce a Mazzeo che in girata punisce per la seconda volta l’Ascoli. Si va così all’intervallo dopo una prima frazione perfetta dei rossoneri.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con due cambi nell’Ascoli: Cosmi fa entrare Kanouté e Cherubin per Buzzegoli e Gigliotti senza cambiare però sistema di gioco. Al 50’ squillo dell’Ascoli con Monachello di testa su pinizione di Lores Varela: Guarna alza bene in corner. Tre minuti dopo lo stesso Monachello reclama in maniera scenografica per un presunto contatto in area foggiana. Al 55’ Deli s’invola solitario verso l’area: Agazzi lo stende e il sig. Fourneau fischia il rigore espellendo il numero uno bianconero. Dal dischetto Mazzeo si fa però ipnotizzare dal neo entrato Lanni che devia in corner. Ma sulla susseguente azione d’angolo Kragl esplode il suo sinistro che Loiacono converte in rete per la sua 1ª marcatura in serie B. Partita in ghiaccio anche se un minuto più tardi la formazione di Cosmi sfiora la rete con Mengoni su cross dalla bandierina. Il ritmo cala e l’undici di casa amministra con saggezza le forze anche considerando il turno infrasettimanale di martedì. E proprio in ottica Ternana al 72’ doppio cambio per Stroppa: fuori Nicastro e Mazzeo, dentro Duhamel e Beretta (più avanti Scaglia per Greco). Al 79’ traversone teso di Duhamel su cui Beretta non arriva per poco, lo stesso centravanti cerca gloria di testa su assist di Kragl: Lanni controlla senza problemi. Il confronto non ha più nulla da dire e termina al 90’ senza nemmeno un minuto di recupero (e senza ammoniti).

FOGGIA CALCIO – ASCOLI 3-0
MARCATORI – 24′ Deli (F), 44’ Mazzeo (F), 58’ Loiacono (F)

FOGGIA (3-5-2) – Guarna; Calabresi, Camporese, Loiacono; Zambelli, Agazzi, Greco (78’ Scaglia), Deli, Kragl; Mazzeo (72’ Beretta), Nicastro (72’ Duhamel). A disp.: Noppert, Figliomeni, Tonucci, Fedato, Martinelli, Rubin, Floriano, Ramè. All. Giovanni Stroppa
ASCOLI (3-5-2) – Agazzi; Padella, Mengoni, Gigliotti (46’ Cherubin); Mogos, Addae, Buzzegoli (46’ Kanouté), Baldini (56’ Lanni), Mignanelli; Lores Varela, Monachello. A disp.: De Santis, Martinho, Rosseti, De Feo, Parlati, Castellano, Ganz, Florio, Clemenza. All. Serse Cosmi
ARBITRO – Francesco Fourneau della Sezione di Roma 1
ASSISTENTI – Dario Cecconi di Empoli e Luigi Lanotte di Barletta
QUARTO UOMO – Daniele De Santis di Lecce
AMMONITI – /
ESPULSI – 55’ Agazzi (A)
ANGOLI – 5 / 6
RECUPERO – na / na
NOTE

 

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti