Foggia calcio, Tonucci: "Il rammarico più grande è quello di aver preso gol evitabili" | Foggiasport24.com

Foggia calcio, Tonucci: “Il rammarico più grande è quello di aver preso gol evitabili”

Foggia calcio, Tonucci: “Il rammarico più grande è quello di aver preso gol evitabili”
L’unico giocatore del Foggia a presentarsi in sala stampa dopo la partita è stato Denis Tonucci che così ha analizzato la gara: “Sicuramente l’Empoli è una grande squadra, lo ha dimostrato oggi e in tutto il campionato ma il nostro peccato più grande è stato quello di aver preso gol evitabili, potevamo fare meglio. Resta un rammarico grande perché anche dopo aver preso gol abbiamo avuto le palle gol per pareggiarla e addirittura andare in vantaggio.

Poi nel nostro migliore momento abbiamo preso gol e pur avendo lavorato bene di linea abbiamo commesso errori evitabili. Io ero indietro di mezzo passo rispetto a Michele (Camporese nda) e se fossi stato in linea poteva essere fuorigioco, poi Martinelli non ha intercettato la palla. Però va dato merito all’Empoli che è una grande squadra: ci è venuta a prendere nella maniera giusta, è organizzata, ha un palleggio importante. Diciamo che c’è il 50% di merito loro e 50% di demerito nostro. Mi piacerebbe rigiocarla subito per vedere se si può fare meglio.

Come evitare gli errori? Non dare nulla per scontato, tenere l’attenzione al 120%. Anche con la Pro Vercelli avevamo abbassato un po’ l’attenzione ed eravamo stati castigati. Dobbiamo migliorare in quello. Complessivamente abbiamo lavorato abbastanza bene, ma loro sono stati più bravi di noi a coglierci in fallo nelle disattenzioni e negli errori. Il rammarico c’è: anche oggi, in mezzo alle difficoltà, abbiamo creato, abbiamo provato a pareggiarla, ma davanti avevamo la prima della classe.

Comunque perdere brucia sempre e potevamo fare meglio in determinate situazioni. Da parte mia cerco di dare sempre il 120%% e mettermi a disposizione di allenatore e compagni. Dobbiamo continuare a lavorare con umiltà, mettendo in pratica quello che ci insegna l’allenatore. Quindi: testa bassa e pedalare. Ora la Cremonese che ha un bell’organico, è compatta: da domani la studieremo. Cercheremo di fare il nostro calcio come sempre e migliorare nelle disattenzioni che oggi abbiamo avuto.

Il nostro obiettivo è quello di salvarci, poi se sei in ballo vuoi ballare. Facciamo il prima possibile i 50 punti e poi possiamo parlare eventualmente di partite steccate per il raggiungimento di altri obiettivi”.

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti