Foggia Calcio, Greco: "Il nostro gol ci aveva dato la scossa ma..." | Foggiasport24.com

Foggia Calcio, Greco: “Il nostro gol ci aveva dato la scossa ma…”

Foggia Calcio, Greco: “Il nostro gol ci aveva dato la scossa ma…”

Foggia Calcio, Greco: “Il nostro gol ci aveva dato la scossa ma…”

Al termine della partita al “Tombolato” di Cittadella, il regista dei rossoneri Leandro Greco ha commentato al sito ufficiale la sconfitta del Foggia: “Dopo il pareggio di Deli ci è mancata un po’ di attenzione. La partita l’abbiamo condotta bene, è stata equilibrata, a tratti meglio noi, purtroppo siamo mancati in quel minuto e mezzo dopo il pareggio. A livello mentale il nostro gol ci aveva dato una bella scossa e con l’andare del tempo avremmo avuto più energie, ed invece dopo il loro gol è successo il contrario, poi è stato difficile ricominciare.

La matematica dice ancora di no, e comunque non possiamo pensare già che il campionato sia finito. Credo sia fondamentale per noi chiudere bene l’anno. Mancano ancora 4 giornate e fare male queste ultime 4 partite lascerebbe un brutto segno. Noi abbiamo fatto un girone di ritorno strepitoso, alla seconda di ritorno eravamo 2 punti sotto i playout e oggi siamo qui a parlare di playoff.

Kragl? Per noi è importante, ma Rubin lo ha sostituito in maniera perfetta, e non era facile dopo che si sta tanto tempo fuori, e questo è sintomo di grande professionalità, di Rubin, in questo caso, ma anche di tutto il gruppo. Più sicuri con Noppert? Noi eravamo sicuri anche con Enrico. Gli errori capitano a tutti e lui, contro il Bari ha dimostrato di essere un portiere solido perché non era facile continuare a giocare. Poi le scelte le fa il Mister, ma noi siamo tranquilli con entrambi.

Devo ringraziare il Direttore Nember e Stroppa, che è stata una persona splendida, mi ha dato tanto sia come uomo che come tecnico e poi devo dire che a livello umano ho trovato un clima impagabile, i miei compagni mi hanno sempre sostenuto e non è facile trovare un gruppo così, sono stato fortunato”.

Biografia Autore

Potrebbero interessarti