CDM - Il Foggia Calcio batte l’Ascoli 3-0 ed è a un punto dai playoff | Foggiasport24.com
Header ad

CDM – Il Foggia Calcio batte l’Ascoli 3-0 ed è a un punto dai playoff

CDM – Il Foggia Calcio batte l’Ascoli 3-0 ed è a un punto dai playoff

CDM – Il Foggia batte l’Ascoli 3-0 ed è a un punto dai playoff

Vittoria rossonera nel primo dei due anticipi della 35esima giornata di serie B. Pugliesi avanti con Deli e Mazzeo nel primo tempo. Nella ripresa Mazzeo sbaglia un rigore (dopo l’espulsione del portiere Agazzi) e Loiacono chiude la pratica

Il Foggia compie un passo decisivo verso la salvezza e si regala una notte ad un punto dalla zona playoff, in attesa che si completi il programma della 35’ giornata di Serie B. I rossoneri vincono 3-0 l’anticipo di campionato con l’Ascoli, grazie alle reti di Deli e Mazzeo nel primo tempo e di Loiacono (al primo centro tra i cadetti) nella ripresa.

Primo tempo

La gara vede il Foggia determinato e concentrato. Il tecnico Stroppa ritrova Tonucci (reduce da una dorsalgia da contrattura) ma lo porta in panchina. Al suo posto c’è Calabresi, confermato titolare dopo la buona prova di Cremona. A centrocampo Agazzi rileva lo squalificato Agnelli. All’11 il primo tiro in porta: Kragl prova il sinistro dal limite, ma un difensore mette il corpo e devia in angolo. Un minuto più tardi una palla in verticale del solito Kragl viene addomesticata da Nicastro che, spalle alla porta, prova la rovesciata, ma non c’è sufficiente potenza e il portiere para. Al 15’ ancora Kragl scambia con Deli ed entra in area da posizione defilata, ma il suo sinistro è fuori misura. Il Foggia è un martello. Al 18’ un radente da sinistra di Mazzeo non trova nessuno pronto alla deviazione in porta. È il preludio del gol del vantaggio, che arriva al 24’. Azione insistita di Agazzi che da destra converge al centro, palla profonda per Mazzeo che dal fondo mette al centro un radente che trova l’accorrente Deli per la deviazione vincente a due passi dalla linea di porta. Al 39’ Agazzi si accentra ancora da destra e calcia dal limite ma il sinistro viene parato a terra dal portiere ascolano, suo omonimo ed ex della partita (al Foggia nel 2007-2008). Pochi secondi dopo l’Ascoli tenta la prima conclusione. Buzzegoli prova il sinistro di controbalzo dal limite ma la palla si alza sopra la traversa. Ma è un flash bianconero in un primo tempo rossonero. Al 45’ il Foggia raddoppia: Mazzeo apre per Kragl che rientra sul destro e tira, il portiere Agazzi respinge, Zambelli non riesce a imprimere forza al tap-in, la palla rimane lì ma Mazzeo, in semi rovesciata la scaraventa in rete.

Secondo tempo

Dopo l’intervallo Cosmi spedisce in campo Kanoute e Cherubin al posto di Gigliotti e Buzzegoli. L’Ascoli inizia bene e al 50’ una punizione di Varela trova la deviazione di testa di Monachello. La palla è indirizzata sotto la traversa ma Guarna mette la mano e alza in angolo. Lo stesso Monachello reclama il rigore per un fallo in area ma l’arbitro lascia continuare. Dal rigore non concesso ai bianconeri a quello assegnato al Foggia. Al 55’ Agazzi lancia in verticale Deli. La mezzala elude la trappola del fuorigioco e si presenta tutto solo davanti al portiere Agazzi, che dopo essere stato superato lo stende. Per l’arbitro è rigore ed espulsione. In porta va Lanni, bravo a trovare subito la concentrazione ed a neutralizza il penalty di Mazzeo per poi rifugiarsi in angolo con l’aiuto di un difensore. Sugli sviluppi dello stesso Kragl calcia di sinistro e trova Loiacono sulla linea di porta per la deviazione vincete. Corre il 58’ minuto e il Foggia è sul 3-0. L’Ascoli ha un impeto d’orgoglio e pochi secondi dopo, sugli sviluppi di un corner, sfiora il gol con un colpo di testa di Mengoni che accarezza la base del palo. Al 70’ Stroppa cambia la coppia di attaccanti, anche in vista del tour de force in programma nella prossima settimana: martedì la trasferta a Terni, sabato il derby allo Zaccheria con il Bari. Fuori Mazzeo e Nicastro, dentro Beretta e Duhamel. Al 79’ i due confezionano una palla gol. Il francese crossa teso, Beretta arriva in leggero ritardo alla deviazione sul secondo palo. Qualche minuto dopo lo stesso Beretta parte da sinistra puntando la rete, resiste al contrasto di due difensori ma trova i guanti del portiere in uscita bassa a impedirgli il tiro. All’85’ Monachello prova la conclusione col sinistro ma Guarna è attento.

fonte: Domenico Carella – Il Corriere del Mezzogiorno

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Biografia Autore

Potrebbero interessarti