Header ad

Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Kragl ancora il migliore. Mazzeo, il graffio del bomber. Bene Deli, male Fedato

Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Kragl ancora il migliore. Mazzeo, il graffio del bomber. Bene Deli, male Fedato
NOME VOTO GIUDIZIO
GUARNA 6 Incolpevole sul gol, ha passato una serata tranquilla. Sul taccuino nessun intervento, si è limitato a qualche uscita alta
TONUCCI 6.5 Mezzo punto in più rispetto ai suoi colleghi di reparto per aver spizzato la palla che al 94’ ha deciso la partita
CAMPORESE 6 Il Cesena ha offerto poco in fase offensiva, ha giocato sulle palle sporche e Moncini, il suo dirimpettaio, non si è visto
LOIACONO 6 Impostare non è il suo mestiere e il Cesena gli ha lasciato campo. Per il resto prestazione sufficiente senza acuti
FEDATO 5 Fischiato all’uscita, ha risposto in maniera plateale ma al di là di questo episodio, c’è stata una prova ancora incolore
AGNELLI 6.5 Il capitano ha dato l’anima, ha festeggiato con il gol le sue 200 presenze, anche se ha sbagliato parecchio in appoggio
GRECO 6 Un tempo di troppo nelle giocate, ma la solita sapienza nel palleggio. Oramai tutti gli allenatori lo fanno marcare a uomo
DELI 6.5 Con il turbo innestato soprattutto nel primo tempo quando ha messo in crisi la mediana ospite. È un po’ calato nella ripresa
KRAGL 7 Il più incisivo, dal piede sempre puntuale (suo l’assist per la rete di Agnelli), ha “sferzato” l’out destro cesenate
MAZZEO 6.5 Non la prestazione migliore di Fabio, anzi… ma quando firmi un successo al 94’ una nota di merito assoluto ti spetta
DUHAMEL 6 Schierato per lavorare sulle palle sporche, il francese non è andato a segno nel primo tempo, però ha fatto il suo
NICASTRO 6 Qualche spunto aereo nel finale e soprattutto la sensazione che sia sempre sul pezzo anche partendo dalla panchina
SCAGLIA 6 Si è piazzato sulla fascia destra ed è stato ordinato e propositivo. Meglio rispetto al recente passato
FLORIANO SV Anche lui ha partecipato all’assalto finale ma sinceramente è stato troppo poco in campo per meritare una valutazione
STROPPA 6 Era una partita da vincere e l’ha vinta. La scelta di Fedato ha lasciato perplessi ma alla fine sono arrivati i tre punti

 

 

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti