Il graffio di Mazzeo al 94’ regala al Foggia una vittoria preziosissima contro il Cesena | Foggiasport24.com

Il graffio di Mazzeo al 94’ regala al Foggia una vittoria preziosissima contro il Cesena

Il graffio di Mazzeo al 94’ regala al Foggia una vittoria preziosissima contro il Cesena
Quando la partita sembrava destinata a chiudersi sull’1-1, è arrivato il lampo di Fabio Mazzeo. E così il Foggia, pur non giocando una partita straordinaria, porta a casa tre punti dall’importanza vitale. Era stato il Cesena ad aprire le marcature nel finale del 1° tempo con l’ex Laribi; a inizio ripresa il capitano Agnelli – che oggi ha festeggiato le 200 presenze in maglia rossonera – aveva pareggiato. Al 94’ l’apoteosi e lo Zaccheria che “impazzisce”…

PRIMO TEMPO – Stroppa deve rinunciare all’ultimo minuto a Zambelli che non va nemmeno in panchina: al suo posto, vista la squalifica di Gerbo, c’è Fedato. Duhamel vince il ballottaggio con Nicastro e affianca Mazzeo in avanti. Senza Jallow e Cacia, Castori – tecnico del Cesena – schiera Moncini come unica punta, supportato da Dalmonte. Fuori il polacco Kupisz, torna titolare l’ex Laribi. Pronti via: in un minuto già due angoli per i rossoneri che ne collezioneranno sei alla fine della frazione. Al 6’ prima conclusione di Schiavone che salta Greco e batte alto dai venti metri; al 9’ replica Duhamel che strozza un destro dal limite. Al 16’ clamorosa doppia palla gol per il Foggia: dopo un’iniziativa ficcante di Deli, prima Duhamel e poi Agnelli trovano la respinta sulla linea di porta di un difensore romagnolo a portiere battuto. Al 29’ si rivedono i satanelli con un sinistro senza troppe pretese di Fedato, alla mezzora tocca a Laribi spaventare Guarna con uno shoot di destro dai sedici metri: la sfera sorvola la traversa. Minuto 38: sinistro di Agnelli che Fulignati devia in angolo. Al 43’ però passa inaspettatamente il Cesena: Fedato perde palla in ripartenza, lancio di Perticone per Dalmonte che inventa per Laribi il quale di giustezza colloca sul palo alla sinistra di Guarna.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con un cambio negli ospiti: Kupisz rileva Vita. Il tempo si apre con il pareggio immediato del Foggia: cross al bacio di Kragl e testa vincente del capitano Agnelli. Al 51’ incursione di Duhamel, sinistro radente con Mazzeo che arriva con un pizzico di ritardo all’appuntamento con il gol. Al 67’ un lampo del Cesena sempre con Laribi che conclude con violenza ma con scarsa precisione. Al 72’ tre sostituzioni contemporanee con l’ex Chiricò che entra per Dalmonte, mentre Stroppa fa uscire Duhamel e un fischiatissimo Fedato rimpiazzandoli con Nicastro e Scaglia. Al 78’ cerca di farsi vedere Chiricò ma il suo spunto non ha un esito felice, subito dopo Deli prova un destro a giro con risultati pessimi. All’80’ percussione degli ospiti con Kupisz, ma né Chiricò né Laribi riescono a concludere e si scontrano con il muro dei difensori rossoneri. A 5 dalla fine Stroppa tenta la carta Floriano in luogo di Deli; nel recupero Tonucci incorna su angolo di Agnelli ma la sfera si perde a lato. Al 95’ esplode lo Zaccheria: palla buttata in area, incertezza di Fulignati e Mazzeo lo castiga. E così al fotofinish il Foggia porta a casa una vittoria preziosissima e a un certo punto quasi insperata.

FOGGIA CALCIO – CESENA 2-1
MARCATORI – 43′ Laribi (C), 47’ Agnelli (F), 94’ Mazzeo (F)

FOGGIA (3-5-2) – Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Fedato (73’ Scaglia), Agnelli, Greco, Deli (87’ Floriano), Kragl; Mazzeo, Duhamel (72’ Nicastro). A disp.: Noppert, Figliomeni, Beretta, Martinelli, Rubin, Agazzi, Celli, Ramè, Scaglia, Calabresi. All. Giovanni Stroppa
CESENA (4-4-1-1) – Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Vita (46’ Kupisz), Di Noia (64’ Fedele), Schiavone, Laribi; Dalmonte (72’ Chiricò), Moncini. A disp.: Agliardi, Melgrati, Cascione, Eguelfi, Fazzi, Emmanuello. All. Fabrizio Castori
ARBITRO – Valerio Marini della Sezione di Roma 1
ASSISTENTI – Vincenzo Soricaro di Barletta e Pasquale Capaldo di Napoli
QUARTO UOMO – Luca Massimi di Termoli (Campobasso)
AMMONITI – 62′ Donkor (C), 93’ Laribi (C), 95’ Mazzeo (C)
ESPULSI –
ANGOLI – 11 / 3
RECUPERO – na / 5
NOTE-

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti