Il Foggia supera in rimonta la Pro Vercelli e fa un passo avanti decisivo verso la salvezza | Foggiasport24.com

Il Foggia supera in rimonta la Pro Vercelli e fa un passo avanti decisivo verso la salvezza

Il Foggia supera in rimonta la Pro Vercelli e fa un passo avanti decisivo verso la salvezza
Al termine di una partita non bella ma molto tirata, il Foggia incamera i tre punti contro una Pro Vercelli che nel secondo tempo ha creato qualche problema ai rossoneri. Ospiti in vantaggio con Reginaldo, Deli (con una perla dal limite) e Martinelli (di testa su azione d’angolo) ribaltano il risultato.

PRIMO TEMPO – Stroppa deve rinunciare a Loiacono squalificato, al suo posto Martinelli; Agazzi rileva Agnelli, a cui viene concesso un turno di riposo anche in vista del recupero di lunedì con l’Empoli. Grassadonia, tecnico della Pro Vercelli, dal canto suo, rivoluziona la squadra rispetto a quella che aveva pareggiato con l’Avellino nell’ultimo turno: fuori Ghiglione, Germano, Vives, Castiglia e Morra, dentro Berra, Altobello, Paghera, Pugliese e Rovini. Nemmeno 30 secondi di gioco e Kragl “battezza” la sfida con un destro poco produttivo. All’8’, al primo affondo, passa la Pro Vercelli: rimessa laterale lunga, in area Reginaldo protegge palla sulla pressione (blanda per la verità) di Martinelli, si gira e conclude: Guarna si fa sorprendere sul suo palo. Al 16’ ci prova Mazzeo ma la sua palla non impensierisce Pigliacelli. In cinque minuti però i rossoneri ribaltano il risultato: al 22’ pareggiano con una perla a giro di Deli dal limite (l’azione sulla sinistra è del solito Kragl); al 27’ si portano in vantaggio con una zuccata di Martinelli (nell’occasione non impeccabile l’estremo difensore degli ospiti) su angolo ancora di Kragl. Al 37’ satanelli vicinissimi al tris con Agazzi che ruba palla e s’incunea in area concludendo a rete: Pigliacelli devia in angolo. Al 41’ taglio pericoloso di Alcibiade per Pugliese che arriva con un soffio di ritardo. Si va al riposo senza recupero dopo un primo tempo in cui il Foggia ha comandato il gioco di fronte ad una Pro apparsa davvero poca cosa.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi ventidue della prima frazione e si apre con una smanacciata di Guarna che anticipa Altobelli su cross di Pugliese. Al 54’ Grassadonia sostituisce Paghera con l’esperto Vives. Al 56’ Reginaldo va al tiro ma la sfera finisce alta. Al 60’ Stroppa mette dentro Agnelli che rileva Greco, la Pro risponde due minuti dopo con Germano per Pugliese. Al 63’ palla gol enorme per Altobelli che sbaglia a tu per tu con Guarna su lancio di Berra; replica Mazzeo con una girata debole che finisce tra le braccia di Pigliacelli. Ancora il bomber rossonero al 72’ cerca il sinistro vincente ma colpisce troppo di esterno. Un minuto più tardi Deli prova il bis del gol del primo tempo ma la palla s’impenna sopra la traversa. Al 76’ Mazzeo lascia spazio a Duhamel, mentre Morra prende il posto di Altobelli nella Pro. All’82’ nitida occasione per gli ospiti con Reginaldo che non centra la porta da posizione favorevole su una ripartenza orchestrata da Rovini. Bella rovesciata di Nicastro all’87’ su traversone di Gerbo, prima dell’uscita di Deli sostituito da Zambelli. Il sig. Guccini assegna cinque minuti di recupero durante i quali Gozzi sfiora il pari con un colpo di testa (su punizione di Mammarella) sventato in angolo da un reattivo Guarna. La contesa si chiude qui con il Foggia che incamera tre punti preziosissimi in ottica salvezza.

FOGGIA CALCIO – PRO VERCELLI 2-1
MARCATORI – 8′ Reginaldo (PV), 22’ Deli (F), 27’ Martinelli (F)

FOGGIA (3-5-2) – Guarna; Tonucci, Camporese, Martinelli; Gerbo, Agazzi, Greco (60’ Agnelli), Deli (88’ Zambelli), Kragl; Mazzeo (76’ Duhamel), Nicastro. A disp.: Noppert, Figliomeni, Fedato, Beretta, Rubin, Floriano, Celli, Ramè, Scaglia, Calabresi. All. Giovanni Stroppa
PRO VERCELLI (3-5-2) – Pigliacelli; Gozzi, Bergamelli, Alcibiade; Berra, Pugliese (63’ Germano), Paghera (54’ Vives), Altobelli (78’ Morra), Mammarella; Reginaldo, Rovini. A disp.: Gilardi, Marcone, Castiglia, Bifulco, Ghiglione, Gatto, Ivan, Da Silva, Jidayi. All. Gianluca Grassadonia
ARBITRO – Francesco Guccini della Sezione di Albano Laziale (Roma)
ASSISTENTI – Paolo Formato di Benevento e Francesco Fiore di Barletta (BAT)
QUARTO UOMO – Ivano Pezzuto di Lecce
AMMONITI – 10′ Paghera (PV), 58’ Agazzi (F), 70’ Germano (PV), 89’ Vives (PV), 91’ Guarna (F)
ESPULSI –
ANGOLI – 6 / 2
RECUPERO – na / 5
NOTE –

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti