Header ad

CDM – Quinto di recupero, segna Mazzeo. Il Foggia rimonta e vede i play off

CDM – Quinto di recupero, segna Mazzeo. Il Foggia rimonta e vede i play off

CDM – Quinto di recupero, segna Mazzeo. Il Foggia rimonta e vede i play off

I rossoneri battono 2-1 il Cesena nei minuti finali e mandano in delirio lo Zaccheria. Ad inizio ripresa Agnelli firma il momentaneo pari. E l’acuto del bomber fa sognare

FOGGIA – Un gol in pieno recupero di Fabio Mazzeo regala al Foggia la vittoria contro il Cesena, manda in estasi lo Zaccheria, consolida le speranze salvezza e apre spiragli insperati in chiave play off. Finisce 2-1 per i rossoneri, bravi a crederci fino all’ultimo. Una vittoria in rimonta, dopo il gol del momentaneo vantaggio bianconero firmato dall’ex Laribi. Agnelli in apertura di secondo tempo riequilibra la contesa, Mazzeo nel finale la porta dalla parte rossonera.

La cronaca del primo tempo

Il Foggia parte all’attacco. La propensione offensiva dei rossoneri è tutta in un dato: tre calci d’angolo battuti nei primi tre minuti di gioco. I rossoneri fanno la partita, il Cesena si difende con ordine e aggressività. Il primo tiro in porta è dei romagnoli. Al 6’ Schiavone salta Greco a centrocampo e calcia dal limite, ma la palla è alta. Al 16’ il Foggia va due volte vicino al gol con un’azione in verticale che taglia a fette la difesa del Cesena e porta al tiro Duhamel e Agnelli in rapida successione, ma in entrambe le occasioni respinge un difensore sulla linea di porta. Prima della mezzora il Cesena ha due occasioni con Laribi, ex dell’incontro (in rossonero nella stagione 2010-2011, quella del terzo ritorno di Zeman allo Zaccheria). Nella prima prova il tiro dai trenta metri per sorprendere Guarna fuori dai pali, ma la mira non è giusta; nel secondo tentativo prova il destro dal limite, ma la sfera si alza sopra la traversa. Al 37’ il Foggia risponde con una rasoiata di Agnelli dal limite, ma il portiere si salva in angolo. I rossoneri non trovano il gol e il Cesena colpisce in contropiede al 43’. Palla recuperata da Perticone, verticalizzazione per Dalmonte che mette al centro per Laribi, tutto solo al limite dell’area, che ha il tempo di fermare il pallone e piazzarlo nell’angolino basso alla sinistra di Guarna.

La cronaca della ripresa

Nella ripresa il Foggia è un lampo e al 47’ è già pareggio. Cross dalla sinistra di Kragl e colpo di testa di Agnelli, con la palla che va sulla base della traversa e poi in rete. Al 51’ Duhamel mette al centro per Mazzeo, anticipato dal portiere in uscita. Poi il match si spegne. Il Foggia non riesce più a sfondare il muro bianconero e si affida alle conclusioni dalla distanza. Il Cesena agisce di contropiede e al 67’ arriva al tiro dal limite con Laribi, ma la palla si alza sulla traversa. All’87’ Kragl mette al centro per Nicastro (subentrato a Duhamel), ma un difensore lo anticipa in angolo al momento di appoggiare la sfera in rete. Nel recupero Tonucci spedisce alto di testa un angolo di Agnelli. Poi l’azione del gol. Corre il 49’ s.t. quando Tonucci stacca in area e serve di testa Mazzeo, bravo ad anticipare il portiere con l’esterno del piede per poi segnare a porta vuota. Lo Zaccheria esplode. L’arbitro fischia la fine. Nel post partita il club ha celebrato le 200 presenze del capitano Cristian Agnelli con il Foggia, traguardo raggiunto nella trasferta di Perugia. Per lui una maglia con il numero 200, consegnata dal presidente Lucio Fares.

Fonte: Domenico Carella – Il Corriere del Mezzogiorno

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Biografia Autore

Potrebbero interessarti