Header ad

Castori, tecnico del Cesena: “Non si può accettare una sconfitta così. Ci poteva stare un rigore per noi”

Castori, tecnico del Cesena: “Non si può accettare una sconfitta così. Ci poteva stare un rigore per noi”
Un Castori “arrabbiato” si è presentato in sala stampa dopo la partita. La sconfitta al 95° brucia: “Rispetto alla gara di andata, il finale di partita non ha avuto la stessa equità nella valutazione degli episodi. Non accetto come si è svolta la partita, fermo restando le nostre colpe. Ci sono stati episodi gravissimi non segnalati. Noi ci stiamo giocando la salvezza ed episodi che non dipendono da noi diventano importanti. Deve essere il campo a stabilire chi vince, ci vuole meritocrazia. Come nella vita, ma nella vita non c’è e così anche nel calcio.

Ho dovuto cambiare tre giocatori per problemi, sono state tre scelte obbligate. Ma non era a questo che mi riferivo quando parlavo di episodi. Sono dispiaciuto e amareggiato. Non meritavamo di perdere: non si può accettare una sconfitta come questa al 95°. Ci sono stati errori arbitrali: ci poteva stare un rigore per noi, siamo l’unica squadra nelle tre serie professionistiche a non aver ancora avuto un rigore in stagione. Quando le cose si ripetono, allora non mi quadrano. Può darsi che mi sbagli, sono un uomo anch’io ma un anno senza rigori è una cosa grossa”.

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti