Si interrompe la serie di vittorie del Foggia: allo Zaccheria il Brescia passa 2-1 | Foggiasport24.com

Si interrompe la serie di vittorie del Foggia: allo Zaccheria il Brescia passa 2-1

Si interrompe la serie di vittorie del Foggia: allo Zaccheria il Brescia passa 2-1
Semaforo rosso per il Foggia allo stadio Zaccheria: il Brescia s’impone 2-1 con una partita volitiva e combattiva. I rossoneri chiudono il primo tempo in vantaggio grazie alla rete di Nicastro, nella ripresa però calano fisicamente e le rondinelle ribaltano meritatamente il risultato imponendo ad Agnelli e soci il 6° stop interno stagionale

PRIMO TEMPO – Stroppa rimpiazza lo squalificato Deli con Scaglia, inserendo anche l’altro grande ex Zambelli al posto di Gerbo, in ragione – probabilmente – di un mini turn over giustificato dal match di martedì a Novara. Per il resto, Loiacono si riprende il suo posto dopo il turno di stop. Boscaglia, tecnico del Brescia, conferma il modulo 4-2-3-1 (che diventa un 4-4-1-1 in fase di non possesso), ma spedisce in panchina l’enfant prodige Tonali reduce dalle fatiche infrasettimanali con l’U19 azzurra: al suo posto Ndoj. Infortunato il giovane nigeriano Okwonkwo, spazio all’Airone Caracciolo, con Torregrossa (7 gol nelle ultime 8 gare) alle sue spalle. Al 4’ subito un’entrata dura di Ndoj su Greco: il play di Stroppa accusa il colpo nel successivo quarto d’ora. Al 10’ buona occasione per il Brescia: apertura di Martinelli per Torregrossa che controlla e imbuca Caracciolo appena anticipato da Guarna; un minuto dopo la risposta rossonera con il sinistro fuori misura di Scaglia. Si rivedono le rondinelle al 22’ con un mancino poco efficace di Martinelli dai venticinque metri, subito dopo ci prova anche Embalo senza peraltro grande pericolosità. Il Foggia fatica ad accelerare e al 22’ ecco la prima vera palla gol della gara: lancio lungo di Martinelli per Caracciolo che controlla e batte di destro, Guarna devia in angolo con il piede. Lampi di Foggia al 33’ con il solito sinistro esplosivo di Kragl che però stavolta alza la mira. Al 36’ tentativo di Nicastro su assist in area di Mazzeo: shoot a lato. Al 38’ il Foggia però passa: cross di Kragl per la testa di Mazzeo con Nicastro che corregge in rete sulla linea di porta. Al 44’ la sforbiciata di Mazzeo finisce in curva. Al 44’ arriva il giallo per Greco, già nel recupero la “zuccata” di Caracciolo che Guarna smanaccia in angolo.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi ventidue del primo tempo. Al 48 subito Foggia vicino al raddoppio: contropiede di Mazzeo, servizio per Zambelli che calcia però alto di destro. Sul ribaltamento di fronte Caracciolo si trova a tu per tu con Guarna che intercetta la sfera. Ritmo forsennato e grandi ribaltamenti di fronte, con Stroppa che provvede al 53’ alla sostituzione di Scaglia – in difficoltà fisica – con Gerbo, ammonito un paio di minuti dopo. Altro giallo al 59’ con Tonucci che aggancia al limite Embalo: sulla susseguente punizione Caracciolo spedisce alto con una deviazione. Sul corner, conclusione pericolosissima di Ndoj che termina di un soffio a lato. Il Brescia preme: prima reclama un penalty per fallo di mano di Tonucci e poi al 68 pareggia: Coppolaro per il neoentrato Spalek che da destra serve al centro Torregrossa il quale insacca. Doppio cambio per Stroppa al 71’: Duhamel e Fedato prendono il posto di Nicastro e Greco. Al 74’ però il Brescia ottiene un rigore per fallo di Agnelli su Torregrossa: Caracciolo non sbaglia e le rondinelle ribaltano il risultato. Il Foggia riparte a testa bassa e Agnelli sfiora il pari con un destro dal limite su assist di Mazzeo all’85’. Non succede più nulla, se non un tentativo di Kragl dai venti metri, e dopo 4 minuti di recupero il sig. Piscopo chiude le ostilità per il 6° ko interno dei rossoneri.

FOGGIA CALCIO – BRESCIA 1-2
MARCATORI – 38′ Nicastro (F), 68’ Torregrossa (B), 75’ Caracciolo (B) su rigore

FOGGIA (3-5-2) – Guarna; Tonucci, Camporese, Martinelli; Zambelli, Agnelli, Greco (71’ Fedato), Scaglia (53’ Gerbo), Kragl; Mazzeo, Nicastro (71’ Duhamel). A disp.: Noppert, Figliomeni, Beretta, Rubin, Floriano, Celli, Ramè, Calabresi. All. Giovanni Stroppa
BRESCIA (4-2-3-1) – Minelli; Coppolaro, Somma, Gastaldello, Curcio; Ndoj (79’ Bisoli), Martinelli; Embalo (60’ Spalek), Torregrossa (83’ Tonali), Furlan; Caracciolo. A disp.: Pelagotti, Cortesi, Meccariello, Longhi, Cancellotti. All. Roberto Boscaglia
ARBITRO – Fabio Piscopo della Sezione di Imperia
ASSISTENTI – Pasquale Cangiano di Napoli e Maurizio de Troia di Termoli (Campobasso)
QUARTO UOMO – Matteo Proietti di Terni
AMMONITI – 38′ Gastaldello (B), 44’ Greco (F), 55’ Gerbo (F), 59’ Tonucci (F), 66’ Curcio (B), 87’ Coppolaro (B)
ESPULSI –
ANGOLI – 6 / 5
RECUPERO – 3 / 4
NOTE –

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti