Header ad

Foggia Calcio, Primavera 2: sconfitta interna contro la Ternana

Foggia Calcio, Primavera 2: sconfitta interna contro la Ternana

Foggia Calcio, Primavera 2: sconfitta interna contro la Ternana

Il Foggia Primavera incappa nel quarto stop di fila. Al “Madrepietra Stadium” di Apricena (FG), i rossoneri, impegnati nel match con la Ternana, valido per la 19^ giornata del campionato Primavera 2 Tim, cedono per 2-3 agli avversari: non bastano i gol di De Cristofaro e De Filippo, gli umbri conquistano i tre punti grazie alle marcature di Castelletti, Mazzarani e De Paoli.

Confermato il 4-3-3, mister Gaetano Pavone schiera Lanzetta tra i pali, con Cascione, Betti, De Filippo e Caruso a comporre il pacchetto arretrato; linea mediana formata da Vallario, Amabile e De Cristofaro, mentre Cavallini e Gatto sostengono il centravanti Sorgente nel trio d’attacco. La prima emozione del match porta la firma di Cavallini che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, calcia a giro dalla destra, mancando di un soffio lo specchio della porta. Al 10’ la Ternana passa al primo affondo: lancio lungo per Nesta, che dalla destra mette al centro e pesca Castelletti, la cui deviazione volante è letale per Lanzetta, superato dalla sfera. Il Foggia, colpito a freddo, prova subito una reazione, riuscendo a pareggiare ad un quarto d’ora di distanza: sugli sviluppi di un corner, Vallario recupera palla e mette al centro, dove De Filippo, in acrobazia, devia la sfera in direzione di De Cristofaro, che può insaccare da due passi. Non accade altro, si va all’intervallo sull’1-1.
In avvio di ripresa la Ternana mette a segno un uno-due che indirizza la partita. Al 59’ calcio d’angolo ben battuto da Nesta, sulla traiettoria a rientrare interviene Mazzarani, che in tuffo fa 1-2. Tre giri di lancette più tardi sono i rossoneri a farsi del male da soli, con De Paoli che approfitta di un errore difensivo, ruba palla e si presenta solo a tu per tu con Lanzetta, superandolo con precisione. Sotto di due reti, il Foggia tenta una timida reazione, rischiando l’imbarcata quando, al 65’, Lanzetta è costretto ad un grande intervento su conclusione di Nesta. Al 73’ i ragazzi di mister Pavone accorciano: punizione dal limite ben calciata da Cavallini, Vitali compie un autentico miracolo ma respinge in direzione di Antonelli, che mette al centro per De Filippo, bravo ad insaccare per il 2-3. Nel finale i padroni di casa ci provano fino al triplice fischio, non riuscendo però a creare l’occasione giusta per raggiungere un pari che, a conti fatti, sarebbe stato tutt’altro che ingiusto. Il Foggia Primavera, dunque, rimedia la quarta sconfitta consecutiva, restando a quota 17 in classifica, in penultima piazza nel girone B; tra sette giorni ulteriore opportunità di riscatto contro la Salernitana, poi la lunga sosta che vedrà i rossoneri fermi per quasi tutto il mese di marzo.
TABELLINO
FOGGIA: (4-3-3) Lanzetta; Cascione (dal 66′ Rizzi), Betti, De Filippo, Caruso; Vallario (dal 48′ Morra), Amabile, De Cristofaro; Gatto, Cavallini, Sorgente (dal 62′ Antonelli). A disp.: Sprecacè, Croce, Rizzelli, Muscatiello, Schena, Nunziante, Sarri. All.: Pavone.
TERNANA UNICUSANO: (4-4-2) Vitali; Pinsaglia, Mazzarani, Iacob, Di Renzo; Nesta (dall’83’ Massa), Buono, Argento, Barbetta; Castelletti (dal 72′ Mennini), De Paoli. A disp.: Nardi, Sicari, Trovato, Coia, Filipponi, Mignone, Ortolani. All.: Paolucci.
Arbitro: sig. Nicola De Tullio di Bari.
Assistenti arbitrali: Giovanni Mittica e Dario Gregorio di Bari.
MARCATORI: 10′ Castelletti (T), 26′ De Cristofaro (F), 59′ Mazzarani (T), 62′ De Paoli (T), 73′ De Filippo (F).
AMMONITI: Vallario, De Filippo, Amabile (F); Pinsaglia, Di Renzo, Castelletti (T). – ANGOLI: 7-4 per il Foggia. – RECUPERI: 0′ p.t.; 3′ s.t..

Area Comunicazione Foggia Calcio

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Biografia Autore

Potrebbero interessarti