Foggia Calcio alla prova Carpi: conquistare la salvezza oggi, per non soffrire domani | Foggiasport24.com

Foggia Calcio alla prova Carpi: conquistare la salvezza oggi, per non soffrire domani

Foggia Calcio alla prova Carpi: conquistare la salvezza oggi, per non soffrire domani

Foggia Calcio alla prova Carpi: conquistare la salvezza oggi, per non soffrire domani

Le ultime notizie, le probabili formazioni e tutte le informazioni per godersi Foggia Calcio – Carpi, nel blog Domenicalmente di Foggiasport24.com

Stai a vedere che questa volta non sembra sbagliato dirlo! Il giochetto di parole non lo risparmia mai nessuno: quando c’è il Carpi, la frase d’obbligo tra tifosi e addetti ai lavori è… “Carpe Diem”, il “Cogli l’attimo” di Orazio. Orbene, per uno strano scherzo del destino, mai come oggi il Foggia Calcio deve cogliere l’attimo. La frase è banale, lo ammettiamo, ma è azzeccata. Sarebbe un peccato mortale, infatti, lasciarsi passare tra le mani la possibilità di creare il solco con la zona retrocessione. Disperdere quel patrimonio di sicurezze e morale alto dei tre successi consecutivi che hanno di fatto certificato il miglior momento di forma del Foggia in questo campionato. Prima di questa serie utile i rossoneri avevano messo insieme tre partite utili per un totale di una vittoria e due pareggi. Capite bene che accelerare adesso significherebbe fare la differenza, forse in maniera decisiva in ottica volata salvezza, anche perché dopo Carpi c’è un nuovo appuntamento allo Zaccheria contro il Brescia, uno scontro diretto fondamentale. E il pericolo è l’eccessiva euforia, demone da domare ed esorcizzare nel più breve tempo possibile. I playoff sono solo un’eventualità, graditissima, ma la salvezza è un bene prezioso da conseguire con rabbia e umiltà. Lo sa bene anche il tecnico Giovanni Stroppa, che in conferenza ha detto: “Ora viene il difficile. Questo è il momento decisivo della stagione”. Il Carpi, che ha mezzo piede in zona playoff (divide l’ultima piazza con il Venezia), vanta cinque punti di vantaggio sui rossoneri. Gli uomini di Calabro fuori casa hanno tenuto un ritmo altalenante, ma nelle ultime tre trasferte hanno ottenuto due vittorie sui campi di Salernitana e Cittadella. Non brilla l’attacco che è il peggior del campionato con 23 gol fatti, solo 6 dei quali in trasferta, ma il mercato di riparazione ha portato uomini di prima qualità per il reparto avanzato. Di Contro, il Foggia è la peggior difesa interna al pari di Pro Vercelli e Perugia, con 21 gol subiti. Non parliamo dell’attacco. Quindici sono i gol segnati. Peggio hanno fatto solo Venezia, Novara e Ascoli con 12. E come potrebbe essere altrimenti, visto il rendimento allo Zaccheria nel girone di andata (una sola vittoria). Ma il trend è stato invertito nel match contro l’Avellino. Il Foggia è tornato a vincere e dopo aver riconquistato il suo campo, punta a riconquistare i suoi tifosi. Già, perché due settimane fa si giocò a porte chiuse. Oggi, invece, ci sarà il pubblico, felice per l’andamento del nuovo Foggia. Affamato di vittorie allo Zaccheria.

METEO – Cenni di fine inverno allo Zaccheria. Sole, nonostante qualche nuvola, e temperature che si attesteranno attorno ai 13°C per un clima ideale per una partita di calcio. Quasi totale assenza di vento che soffierà debole fino a un massimo di 9 km/h.

FOGGIA – Il tecnico Giovanni Stroppa rinuncia agli infortunati Tarolli, Figliomeni e Agazzi, oltre allo squalificato Loiacono che lo costringerà a cambiare formazione dopo tre settimane al motto di: squadra che vince non si cambia. Calabresi sembra in vantaggio su Martinelli per una maglia da titolare. Dubbio in attacco, dove Duhamel, dopo il gol al Palermo, scalpita per una maglia da titolare. Ballottaggio tra Scaglia e Deli a centrocampo.

FORMAZIONE

Guarna
Calabresi
Camporese
Tonucci
Kragl
Deli
Greco
Agnelli
Gerbo
Nicastro
Mazzeo

CARPI – Tre assenze complicano i pian del tecnico Calabro. Mbakogu ha problemi ad un ginocchio e non è stato convocato. Stesso infortunio per Brosco, mentre Belloni accusa una botta alla caviglia rimediata nel corso della settimana. Si va verso la conferma del 4-4-2, modulo che il Carpi ha variato a stagione inoltrata. Garritano, nel mirino del Foggia nell’ultimo mercato, potrebbe essere il titolare della fascia sinistra. In attacco spazio alla coppia Malcore (ex Manfredonia) – Melchiorri.

FORMAZIONE

Colombi
Di Chiara
Ligi
Poli
Pachonik
Garritano
Verna
Sabbione
Pasciuti
Melchiorre
Malcore

DIRETTA – La partita tra Foggia Calcio e Carpi sarà trasmessa da SkyCalcio5. Foggiasport24.com seguirà per voi la partita con cronaca, pagelle e interviste.

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".

Potrebbero interessarti