LE PAGELLE: Floriano cresce, Beretta gol e una gran giocata. Ma quando il Frosinone cambia... | Foggiasport24.com

LE PAGELLE: Floriano cresce, Beretta gol e una gran giocata. Ma quando il Frosinone cambia…

LE PAGELLE: Floriano cresce, Beretta gol e una gran giocata. Ma quando il Frosinone cambia…

 

NOME

VOTO

GIUDIZIO

Tarolli 6 Ci mette una pezza sulla conclusione di Dionisi, indirizzandola sulla traversa e su quella di Ciano. Anticipa Ciofani con le uscite quando può, ma si arrende in occasione dei due gol
Camporese 6 Al centro della difesa a tre sembra a suo agio. Guida i compagni e si oppone agli avversari. Gestire un trio come Ciano, Dionisi e Ciofani non è facile neanche per lui e nel secondo tempo le palle alte diventano tutte occasioni da gol
Loiacono 6 Centrale a destra o a sinistra; nella difesa a tre o a quattro. Terzino. Fa il suo con diligenza.
Martinelli 5,5 Brivido sulla schiena dei tifosi quando per poco non infila la sua porta con il tacco. Nel primo tempo regge come tutta la difesa, nel secondo aumentano le difficoltà. Soprattutto se si deve contrastare un colosso come Ciofani.
Fedato 5,5 Da esterno d’attacco a uomo di copertura dell’intera fascia. L’assenza di Gerbo lo costringe a cambiare ruolo e ad adattarsi a esigenze di difesa. Impresa non semplice, ma si impegna.
Agazzi 6 Davanti alla difesa garantisce copertura ma contro il Frosinone non disdegna incursioni nell’area avversaria. Senza troppa fortuna.
Deli 5,5 Dovrebbe essere l’uomo in più del centrocampo, il raccordo tra mediani e attaccanti, ma nonostante le sue qualità ha fatto fatica nel proporsi in attacco. Conta anche la caratura dell’avversario
Agnelli 6,5 Corre per due a centrocampo e chiude sui portatori di palla avversari. Per oltre un tempo gli riesce molto bene. Poi il Frosinone mette in moto l’artiglieria pesante.
Rubin 6 Sta recuperando la forma. Torna a spingere sulla fascia seppur non con continuità.
Floriano 6,5 Quando non arriva il pallone in attacco è lui che lo va a prendere a centrocampo. Prova a inventare gioco, sforna un assist al bacio per il gol di Beretta e sfiora il pareggio nel recupero con un colpo di testa salvato da Bardi
Beretta 6,5 Del gol, ancor prima che il tocco sotto porta, va apprezzato il primo tiro: controllo a seguire e destro al volo indirizzato nel sette. Lotta in mezzo alle colonne della difesa del Frosinone ma non basta per portare a casa punti
Chiricò 6 Subentra e prova a cambiare i ritmi imponendo i suoi passi frenetici. Spedisce Floriano dritto in porta nel recupero con un assist perfetto, ma non c’era altro tempo per fare di più.
Calderini 5,5 E’ un esterno ma si adatta nel ruolo di vice Beretta al centro della prima linea. Fa quello che può in un ruolo a lui estraneo.
Fedele s.v. Troppo poco per essere giudicato
Stroppa 5,5 Rischia con Fedato esterno al posto di Gerbo (infortunato) per non modificare il 3-5-2 che la squadra sta assimilando. Deve fare ancora i conti con infortuni e lacune in organico. Fin quando il Frosinone gioca 3-4-1-2 palla a terra non ci sono pericoli. Con il passaggio al 4-4-2 e i cross di Ciano  da destra non sono arrivate tempestivamente le contromisure. Ma in panchina ce ne erano?

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".

Potrebbero interessarti