Inzaghi, allenatore del Venezia: “Il calcio è stranissimo. Questa è stata la nostra miglior partita” | Foggiasport24.com
Header ad

Inzaghi, allenatore del Venezia: “Il calcio è stranissimo. Questa è stata la nostra miglior partita”

Inzaghi, allenatore del Venezia: “Il calcio è stranissimo. Questa è stata la nostra miglior partita”

Malgrado la delusione per la vittoria, che sarebbe stata meritata, sfuggita a dieci secondi dalla fine, Inzaghi si è presentato in sala stampa mostrando tutta la sua classe ed esperienza: “Il calcio è stranissimo”, ha esordito, “questa è stata la nostra partita migliore. Siamo stati straordinari per 88’. Chi viene a giocare qui, su un campo difficile, da neopromossa, in questa maniera? Devo vedere il lato positivo. Certo poi se hai tre occasioni per fare il 3-0 devi farlo.

In più non possiamo prendere due gol così. Ci è mancata esperienza, ci sono tanti giovani. Consideriamo anche che ci mancavano tre giocatori fondamentali in difesa, quelli che hanno giocato hanno fatto bene, ma mancavano giocatori di esperienza che magari avrebbero saputo gestire meglio il finale. Comunque guardiamo avanti, mi spiace per i miei ragazzi. Onore al Foggia che ci ha sempre creduto, ma se noi giochiamo così possiamo divertirci. Non possiamo fare paragoni con la partita di Supercoppa, del Foggia mi piace il suo tecnico Stroppa, gli auguro di poter continuare a lavorare come sta facendo.

Ringrazio per l’ospitalità e per lo striscione, ma io non ho fatto nulla di particolare. Solo quello che avrebbe fatto qualsiasi altro. La mia è una squadra organizzata nella quale tutti si sacrificano. Zigoni ha fatto molto bene. Quando saremo lucidi saremo anche orgogliosi di questa partita. Venire qua e creare sette o otto palle gol. Sino all’88’ siamo stati bravi. Da lì in poi dobbiamo crescere”.

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti