Ancora una sconfitta per il Foggia allo Zaccheria: il Cittadella passa per 3-1

Ancora una sconfitta per il Foggia allo Zaccheria: il Cittadella passa per 3-1


Sotto gli occhi del finanziere Follieri, che avrebbe manifestato la sua intenzione di entrare nella compagine azionaria del Foggia e che si è incontrato in mattinata con la dirigenza rossonera, i satanelli subiscono il 3° ko negli ultimi 4 incontri allo Zaccheria. Di Schenetti, Litteri e Kouamé le reti degli ospiti, Agnelli accorcia per il Foggia su rigore. La squadra esce tra i fischi del pubblico.

PRIMO TEMPO – Stroppa con gli uomini contati e difesa obbligata: in porta conferma per Tarolli, brillante a Bari; al centro, c’è spazio per Martinelli affiancato da Loiacono che si riappropria del suo ruolo originale, vista l’indisponibilità anche di Camporese che si accomoda comunque in panchina; Gerbo e Celli sugli esterni. Dopo la squalifica torna Agazzi a centrocampo, conferma per il trio offensivo schierato al San Nicola. Da parte sua, Venturato, tecnico del Cittadella, deve rinunciare al terzino sinistro Pezzi e all’attaccante Strizzolo: al loro posto Benedetti e Litteri. Nel 4-3-1-2 dei veneti, Chiaretti è il trequartista con Schenetti in mediana. Subito una partenza sprint per le due squadre con tre angoli (due consecutivi del Foggia) nei primi quattro minuti, poi il ritmo rallenta. Al 12’ prima conclusione verso la rete di Agnelli, Alfonso blocco con il “brivido”. Palla gol al 17’ per i satanelli con il cross di Calderini e la girata di Beretta di poco a lato. Al 26’ altra azione pericolosa dei rossoneri con il lancio di Celli per Beretta che con il fisico si libera di Varnier e disegna una parabola a giro con il piattone sfiorando il palo di Alfonso. Al 29’ però passa il Cittadella: il Foggia perde palla sulla trequarti (con Celli a terra), Schenetti prova il destro ribattuto, la palla finisce di nuovo al centrocampista di Venturato che fulmina Tarolli con la complicità della netta deviazione di Loiacono. Al 37’ il Foggia perviene al pareggio: punizione di Agnelli, sponda aerea di Martinelli, fallo di mano e rigore per i rossoneri: lo stesso capitano realizza con un potente destro alla sinistra di Alfonso. Immediata arriva la risposta del Cittadelle che prima impegna Tarolli con Chiaretti (su azione nata da un sospetto fuorigioco di Kouamé) e poi al 39’ ritorna in vantaggio con Litteri che con una “spizzata” di testa trafigge l’estremo difensore dei satanelli per il 2-1 veneto. Al 43’ contropiede ancora del Citta con Schenetti che impegna Tarolli in una parata stilisticamente rivedibile ma efficace. Dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi undici che avevano chiuso la prima frazione. Al 49’ su un rinvio sbagliato della difesa ospite in area Calderini colpisce la traversa (palla deviata da Scaglia). Due minuti dopo un destro di Loiacono termina sopra il montante di Alfonso. Al 59’ il Cittadella sfiora la terza rete con Chiaretti che però perde il tempo giusto per la battuta con il destro facendosi poi contrarre dalla retroguardia di casa il sinistro. Terza rete che comunque arriva al 61’: assist dello stesso Chiaretti per Kouamé che non lascia scampo a Tarolli. Al 62’ doppio cambio per Stroppa: fuori i fischiatissimi Fedato e Calderini, dentro Chiricò e Floriano. Il Foggia rischia anche il 4° gol con una conclusione di Litteri deviata sopra la traversa dopo un errore di Martinelli in disimpegno. Al 68’ percussione di Gerbo in area, la sfera finisce poi a Chiricò che alza il suo mancino. Al 70’ ci prova Agazzi su assist di Floriano: Alfonso respinge l’insidiosa rasoiata dell’ex Catania. Tentativo ancora di Chiricò al 74’ con un sinistro che scalda appena le mani ad Alfonso. Un minuto dopo Floriano si conquista un piazzato dai venti metri che Chiricò però calcia debolmente. Beretta a un passo dalla rete al 78’ dopo un contrasto vinto al limite dell’area: il suo destro viene però sporcato da Varnier. Il Foggia va in forcing e il Cittadella si ritira nei suoi sedici metri. Ancora tentativi di Chiricò da fermo all’86’ e con un sinistro a giro all’89’, ma l’undici di Venturato controlla e porta a casa un’importante vittoria. Per il Foggia 3ª sconfitta nelle ultime 4 partite in casa e i fischi dello Zaccheria.

FOGGIA CALCIO – CITTADELLA 1-3
MARCATORI – 29′ Schenetti (C), 37’ Agnelli (r) (F), 39’ Litteri (C), 61’ Kouamé (C)

FOGGIA (4-3-3) – Tarolli; Gerbo, Loiacono, Martinelli, Celli; Agazzi, Vacca, Agnelli; Fedato (62’ Chiricò), Beretta, Calderini (63’ Floriano). A disp.: Sarri, Sanchez, Lodesani, Rubin, Fedele, Camporese. All. Giovanni Stroppa
CITTADELLA (4-3-1-2) – Alfonso; Salvi, Scaglia, Varnier, Benedetti (65’ Pelagatti); Schenetti, Iori, Pasa (80’ Bartolomei); Chiaretti (72’ Settembrini); Kouamé, Litteri. A disp.: Paleari, Lora, Caccin, Arrighini, Adorni, Fasolo. All. Roberto Venturato
ARBITRO – Daniele Minelli della Sezione di Varese
ASSISTENTI – Oreste Muto di Torre Annunziata (Napoli) e Alessandro Cipressa di Lecce
QUARTO UOMO – Mario Cascone di Nocera Inferiore (Salerno)
AMMONITI – 36′ Litteri (C), 53’ Gerbo (F), 84’ Varnier (C)
ESPULSI
ANGOLI – 8 – 9
RECUPERO – 2 / 3
NOTE



Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti