3.8 C
Foggia
28 Gennaio 2021
Basket

SERIE D. Giovanni Chiappinelli ritorna alla Diamond con i gradi di “Capitano”

Foggia, 7 ottobre 2017. L’ultima presentazione, a completamento del roster della Diamond edizione 2017/2018, riguarda un gradito ritorno, Giovanni Chiappinelli. Ed è il giocatore con la più lunga militanza tra le fila della società foggiana. La prossima, infatti, sarà la sesta stagione con la canotta nero arancione. Dopo due anni trascorsi in “esilio”, Giovanni torna a casa. Rivestendo anche la responsabilità di “capitano”. Toccherà quindi proprio a lui “guidare” in campo il gruppo che tenterà la risalita immediata in serie C. Chiappinelli, classe ‘89, è uno di quei cestisti che qualsiasi coach vorrebbe sempre avere a disposizione. Giovanni, presentati tecnicamente ai tuoi tifosi. “Prevalentemente sono una guardia ma mi adatto anche al ruolo di playmaker. La versatilità nel doppio ruolo 1 / 2 mi offre la possibilità di mettere a disposizione del coach diverse soluzioni. Cerco di far valere le mie doti di corsa e velocità in entrambe le fasi di gioco e ho un discreto tiro. In ogni caso provo ad essere principalmente al servizio della squadra”. Racconta i tuoi trascorsi sportivi e i primi passi nel mondo del basket. “Ho cominciato a interessarmi alla pallacanestro grazie ad alcuni amici che insistettero nel provare a praticare questo meraviglioso sport. Iniziai con loro l’avventura nel San Michele, allenato da Fabrizio Soricelli. Poi i miei compagni abbandonarono e, paradossalmente, fui l’unico superstite del gruppo. La mia esperienza proseguì nell’Eurobasket e, successivamente, nelle giovanili della Diamond grazie all’insistenza della Presidentessa, Rosanna Grimaldi, di volermi a tutti i costi con sé. Dopodiché ho vestito anche la maglia del Lucera, del Cus, per poi ritornare alla Diamond. Per ultime le due esperienze ancora al Cus e, la passata stagione all’Angel Manfredonia. Ed ora eccomi qua, molto contento di indossare ancora una volta la casacca nero arancione”. Cosa porta Chiappinelli in dote da queste ultime esperienze ? “Sicuramente maturità e crescita dal punto di vista tecnico e agonistico. Gli ultimi due anni sono stati molto utili sotto quegli aspetti. Ringrazio coach Danilo Lamacchia per aver puntato su di me e l’Angel Manfredonia per la bellissima esperienza vissuta. Quest’ultima è una bella famiglia e mi sono trovato bene e mi ha dato modo di sperimentare altra realtà e diversa da quella di casa. I progetti con la Diamond ? Ho accettato la chiamata della Diamond con entusiasmo. Ho sempre seguito con interesse le vicende sportive e mai avrei immaginato che lo scorso campionato si chiudesse nel modo in cui tutti ben sanno. Il progetto della Diamond mi ha convinto e sono qui per tentare, assieme ai miei compagni, quasi tutti foggiani. la pronta risalita in serie C. Una categoria che non può mancare nella nostra città. Rispetto al passato ci sono diversi under che vanno invogliati e che dovranno cercare di migliorare con l’aiuto di noi senior. Ce la metteremo tutta per raggiungere il traguardo e mi auguro che il pubblico venga a sostenerci come ha fatto nelle ultime stagioni”. Uno degli obiettivi della società, in effetti, è riempire il Pala Russo e riaccendere l’entusiasmo. Capitano Chiappinelli, tocca a te suonare la carica.
A cura Area Comunicazione A.S.D. Diamond Basket Foggia

Potrebbero interessarti:

Il PalaCastellana porta bene all’Allianz: Monteroni battuta per 81-63

Ciro Mancino

SERIE B. San Severo vince e si prende il primo posto matematicamente

La Redazione

Serie C Silver. Serie D sempre più vicina. La Diamond s’arrende pure al Castellaneta (73-81)

La Redazione