Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Mazzeo e Fedato a braccetto, Chiricò come Penelope. La difesa soffre

Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Mazzeo e Fedato a braccetto, Chiricò come Penelope. La difesa soffre


NOME VOTO GIUDIZIO
GUARNA 5.5 Incolpevole sul primo gol, è impacciato sulla conclusione di Sciaudone e non esce sull’angolo del 2-2 di Dickmann
LOIACONO 6 Ha annullato Macheda, tanto da indurre Corini alla sostituzione. Nel finale ha faticato a tenere la marcatura
CAMPORESE sv La sua partita si è chiusa già al 2’ nel contrasto con Maniero che al 17° lo ha costretto poi a tornare negli spogliatoi
MARTINELLI 5.5 A Brescia si era fatto beffare da Caracciolo, oggi si è perso Troest che ha concluso di poco fuori. Non il miglior Luca
RUBIN 6.5 Una prestazione di sostanza: spinge molto, si procura un rigore e non soffre troppo sul suo out di competenza
AGNELLI 6.5 Sino a che è rimasto in campo è stato uno dei più positivi per mobilità e stavolta anche per pulizia nelle giocate
VACCA 6 La sua intelligenza e la sua classe non si discutono, a volte però dà l’impressione di soffrire il dinamismo del Novara
AGAZZI 6 Lavoro oscuro, soprattutto in marcatura su Ronaldo, e qualche sortita. Prevedibile in alcune scelte di passaggio
CHIRICÒ 6.5 Come Penelope e la sua tela: tanto ha creato con genialità e passo superiore, tanto ha poi sprecato davanti a Montipò
MAZZEO 7 Un gol (su rigore: con lui i penalty non sono più una lotteria) e un assist al bacio per Fedato: Fabio ha fatto la sua parte
FLORIANO sv Ha cominciato dopo pochi minuti ad accusare i problemi che lo hanno obbligato a uscire al 27°: davvero un peccato
COLETTI 6 Grintoso, volenteroso e aggressivo: Tommy è entrato con il piglio giusto. Ha sofferto però quando il Foggia si è difeso
FEDATO 7 Ottimo impatto sull’incontro: spunti pregevoli nella prima frazione e un gol da esterno “stroppiano” nella ripresa
DELI 5.5 Ci saremmo aspettati di più da lui soprattutto quando il Foggia è andato sul 2-1 e si sono aperte le praterie sabaude
STROPPA 6 Ha dovuto effettuare tre cambi in 45 minuti, la squadra ha giocato e costruito ma i gol subiti sono oramai una “costante”

 

 



Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti