3.8 C
Foggia
28 Gennaio 2021
Foggia Calcio

Le Pagelle di Foggiasport24 (Foggia Calcio – Perugia): Vacca assist e sostanza. Che gol Mazzeo. Gerbo ok

NOME VOTO GIUDIZIO
Guarna 6 Mette la mano sul gran tiro di Colombatto e salva la porta. Per il resto, al di là del rigore, normale amministrazione
Gerbo 7 Ha il grande merito di sbloccare la partita. Attacca e difende e non fa mai mancare il suo apporto in termini di corsa. In crescita
Coletti 6 Suo malgrado entra nell’azione del rigore – generoso – fischiato al Perugia. Non è facile trovare subito l’affiatamento in una difesa inedita ma ha esperienza da vendere
Camporese 6,5 La velocità di Han prima e lo strapotere fisico di Cerri poi, non gli hanno fatto passare una serata tranquilla ma (a parte una disattenzione) si è ben districato
Loiacono 6 L’ultima volta che aveva giocato a sinistra era la gara di Lecce, persa 3-1. Un ricordo cancellato, anche se il passo di Han spesso è imprendibile
Agazzi 6 Tanta sostanza e sacrificio a centrocampo. Per mantenere gli equilibri serve la sua corsa. E qualche fallo tattico speso al momento opportuno. Colombatto è un brutto cliente per chiunque
Vacca 6,5 Il pallonetto per il gol di Mazzeo ricorda le verticalizzazioni di Pirlo. Un lampo di classe in una partita molto, molto concreta. Fa legna a centrocampo (a volte anche con troppa veemenza)
Deli 6 Meno timido delle ultime uscite. Copre con maggior vigoria e non disdegna qualche inserimento in attacco ma non sempre con buoni risultati
Beretta 6 Gioca in una posizione non sua, defilato sull’esterno sinistro. La sua è una partita di sacrificio. Ripiega spesso ad aiutare il centrocampo e nel primo tempo lotta su ogni pallone. Poi la stanchezza presenta il conto
Mazzeo 7 Il gol vale il prezzo del biglietto. Dall’assist di Vacca al pallonetto sul portiere in uscita. Mazzeo è sempre più il motore dell’attacco rossonero
Chiricò 5,5 Tanto movimento, anche utile (vedi gol di Gerbo), ma pochi dribbling vincenti e pochi tiri in porta. Un piccolo passo indietro rispetto al Mino Chiricò che ha stupito tutta la Serie B nelle prime giornate.
Fedato 5,5 Non entra subito in partita e non riesce ad incidere come avrebbe voluto. Sfortunato e impreciso nelle tre palle gol che gli capitano
Fedele 6 Prende posto al centro del campo per dare sostanza. Irruento e duro come al solito, ma serviva anche quello. Ci mette il piede sulla conclusione a colpo sicuro di Zanon all’ultimo minuto
Calderini 5,5 Entra fresco nel finale ma non riesce a chiudere la partita sfruttando un prezioso contropiede orchestrato da Vacca
Stroppa 6,5 Cambia tanto come ad Avellino ma con effetti contrapposti. La nuova difesa, rigore a parte, ha retto bene. Ha avuto il merito di insistere sulla strada del gioco e delle conoscenze della squadra

Potrebbero interessarti:

Benevento, oltre al Foggia Calcio un altro club pugliese su Mazzeo

La Redazione

SETTORE GIOVANILE. Il programma delle giovanili. Parte l’U15 Femminile

Domenico Carella

ZONACALCIO – Tascone: “Grassadonia è un allenatore da Serie A”

La Redazione