Foggia Calcio, bisogna cercare di non rompere quel giocattolo e ripartire

Foggia Calcio, bisogna cercare di non rompere quel giocattolo e ripartire


Foggia Calcio, bisogna cercare di non rompere quel giocattolo e ripartire

DAL BLOG “NOI CHE ABBIAMO IL FOGGIA NEL CUORE” – Difficile commentare una simile prestazione davanti al proprio pubblico, non è bastato il sostegno degli 11000 dello Zaccheria per spronare una squadra apparsa fisicamente a terra e caratterialmente fragile. La rimonta di Cesena ha lasciato il segno sul morale dei ragazzi di Stroppa che, durante la gara di martedì, sono stati surclassati da un Parma organizzato che ha meritato la vittoria.
La gara era compromessa sin dall’undicesimo del primo tempo quando il Foggia subisce il primo gol ancora una volta su calcio piazzato: difesa rossonera immobile e Gagliolo che, solo in area, non fa altro che spingere la palla in rete. La reazione che ti aspetti da parte dei Satanelli non avviene e non avverrà mai nel corso della contesa, con i ducali padroni assoluti del campo e il Foggia incapace di imbastire un azione degna di nota.
Nella ripresa qualcosa sembra muoversi ma davvero poca cosa. Il Parma raddoppia con un’invenzione di Insigne, fratello del più famoso Lorenzo, che con un tiro a giro mette la palla laddove Guarna non può arrivare. Il Foggia è davvero inesistente, non basta neanche l’ingresso di Chiricò per smuovere una squadra che non è mai scesa in campo.
Sul finale, il Parma cala il tris con un calcio di rigore per fallo netto di Baraye. La squadra è apparsa carente di un terzino di ruolo sulla destra e la società dovrà fare mea culpa di eventuali errori commessi sul mercato.
La partita termina con la contestazione civilissima del pubblico foggiano che abbandona anzitempo lo stadio ed alcuni fischi di malumore. Amaro in bocca per tutti e sensazione di una squadra in netta difficoltà psicologica. Attenuanti poche, forse gli infortuni oppure la vicinanza di questa gara con quella di Cesena.
Neanche il tempo di metabolizzare la sconfitta, tra pochi giorni c’è lo scontro salvezza contro l’ultima della classe: la Pro Vercelli. Sarà difficile prevedere la reazione dei calciatori ma bisogna ripartire subito e cercare di non rompere quel giocattolo che ora appare pieno di lesioni.

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android



Biografia Autore

Potrebbero interessarti