Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Fedato e Beretta i migliori. Pesa l’errore di Martinelli

Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Fedato e Beretta i migliori. Pesa l’errore di Martinelli


NOME VOTO GIUDIZIO
GUARNA 6 Una serata praticamente da spettatore per il numero uno rossonero. Nulla ha potuto sul penalty di Troiano
GERBO 6 Un po’ più timido del solito, non ha impresso il suo tipico cambio di marcia. Ha però tenuto bene la posizione
MARTINELLI 5 Dispiace per Luca che ha giocato nel complesso una partita attenta, ma l’errore sul rigore della Virtus pesa troppo
COLETTI 6.5 Ha ritrovato il posto da titolare meritando una sufficienza piena. Preciso in difesa, ha provato a colpire su punizione
RUBIN 6 Meglio che a Pescara, non è ancora però il terzino decisivo del passato torneo. Più efficace, come tutti, nel 1° tempo
AGAZZI 6 La presenza di Vacca lo ha aiutato a ritrovato posizione e senso dell’intervento. È comunque lontano dalla forma top
VACCA 6.5 Ha restituito equilibrio a un reparto che a Pescara aveva faticato molto. Pregevoli alcune sue iniziative nella ripresa
DELI 6 Un’ottima partenza, di quelle alla Deli. Poi è calato alla distanza. Ha dato comunque di più in fase di ripiegamento
CHIRICÒ 6 Non ha ripetuto la prestazione di Pescara, evaporando dopo qualche giocata interessante. Si è comunque sacrificato
MAZZEO 6.5 È uscito per precauzione dopo una prestazione nella quale ha ritrovato il gol. Che per un bomber non è cosa da poco…
FEDATO 7 Il migliore secondo noi dei titolari. Un primo tempo di qualità assoluta. Nel secondo la stanchezza lo ha limitato
BERETTA 7 Stroppa gli ha riservato parole al miele in conferenza stampa. Parole tutte meritate: è entrato, ha lottato e sfiorato la rete
NICASTRO 6 All’esordio in maglia rossonera, si è dato da fare nei venti minuti in campo, ma il furore dei compagni era già scemato
CALDERINI sv Ha speso un’ammonizione nell’ultima azione della partita. Ha giocato pochi minuti e non può essere giudicato
STROPPA 6 Ha provato a “sparigliare” con i cambi. Il palo non gli è stato “amico”. Il suo Foggia ha ancora tanta strada da percorrere

 

 



Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".

Potrebbero interessarti