Il Foggia Calcio espugna Carpi. Prima vittoria in campionato, 7058 giorni dopo Castel di Sangro…

Il Foggia Calcio espugna Carpi. Prima vittoria in campionato, 7058 giorni dopo Castel di Sangro…


Il Foggia Calcio espugna Carpi. Prima vittoria in campionato, 7058 giorni dopo Castel di Sangro…

Fonte: Corriere del Mezzogiorno – FGS24 Foggia Calcio subito sotto nel primo tempo per un gol di Mbakogu, poi nella ripresa la remuntada. Segnano Martinelli, Chiricò e Beretta

Una vittoria importante per la classifica ed il morale. Il Foggia espugna 1-3 il Cabassi di Carpi e festeggia il primo successo in campionato. L’ultima vittoria in Serie B era distante 7058 giorni, poco più di diciannove anni e quattro mesi da quel Castel di Sangro – Foggia 0-1 del 24 maggio 1998, ultimo barlume di speranza di una coda di campionato amarissima per i rossoneri, caratterizzata dalla retrocessione in Serie C. Dalla vittoria di Carpi, invece, il Foggia può costruire e rilanciare le ambizioni di salvezza in questo campionato, grazie anche a un secondo tempo di grande carattere e intensità. FGS24

AVVIO SHOCK – Stroppa conferma lo stesso undici che ha pareggiato sabato scorso allo Zaccheria contro il Palermo, fatta eccezione per Agazzi, preferito a Fedele nel ruolo di mezzala sinistra. Ancora una volta è l’inizio di partita a tradire il Foggia, che nei primi dieci minuti subisce gol, proprio come è accaduto a Pescara e ad Avellino. Eppure la prima azione è proprio rossonera: al 4′ Vacca recupera palla e prova il tiro dal limite, ma il portiere si oppone. Al 9′ il Carpi è già in vantaggio. Lancio lungo di Sabbione per Mbakogu, Camporese scivola e lascia via libera all’attaccante, che ha il tempo di prendere la mira e superare Guarna. La reazione del Foggia è tutta in un tiro dei venti metri di Fedato al 17′, debole e fuori misura. I rossoneri provano a fare la partita ma non impensieriscono il potiere. Il Carpi chiude tutti gli spazi e riparte con azioni velocissime. Al 29′ Jelenic mette al centro per Mbakogu che di testa manda alto sulla traversa. In conclusione di tempo i padroni di casa hanno altre due occasioni: prima Belloni chiama Guarna alla deviazione in angolo al termine di un contropiede, poi il portiere rossonero deve mettere in angolo con un colpo di reni una punizione di Pasciuti destinata a infilarsi sotto la traversa. FGS24

REMUNTADA ROSSONERA – Ad inizio ripresa Stroppa cambia e spedisce in campo Floriano al posto di Fedato. Scelta che si rivelerà indovinata. L’esterno ex Carrarese al 5′ guadagna e calcia l’angolo dal quale nasce il pareggio rossonero: Camporese centra l’incrocio dei pali, si apre una mischia sbrogliata da Martinelli con un tocco ravvicinato. Il pareggio sveglia il Foggia. E Floriano entra anche nell’azione del vantaggio al 20’st: scambia nello stretto con Mazzeo e mette al centro per Chiricò (subentrato a Nicastro) che con il piatto destro non sbaglia. Due a uno e esultanza di gruppo sotto il settore ospiti del Cabassi, occupato da circa 800 tifosi. Il Carpi accusa il K.O. e perde lucidità. Al 22’st Saber rimedia il secondo giallo in pochi minuti (gomitata ad Agnelli e simulazione in area) e lascia in dieci la propria squadra. Il Foggia può dilagare in contropiede ma prima Agnelli non ha buona mira, poi Chiricò si vede negare la doppietta personale da Colombi: pallonetto destinato nel sette e colpo di reni decisivo del portiere. Poi tocca ad Agazzi provare l’incursione centrale, ma Poli salva deviando in angolo. Ma è Beretta, altro subentrato del match, a inchiodare il risultato sul 3-1 finale al termine di un’azione di forza conclusa con un preciso rasoterra. Nel finale lo stesso Beretta ha la palla per la quaterna rossonera ma la mira è di poco sbagliata. Al fischio finale è festa grande per gli ottocento foggiani al seguito della squadra. FGS24

CARPI – FOGGIA CALCIO 1-3 (secondo tempo in corso)
MARCATORI – 9′ Mbakogu (C), 5’st Martinelli (F), 20’st Chiricò (F), 44’st Beretta (F)



Biografia Autore

Potrebbero interessarti