Header ad
160×600 empty

VELA. Grande Slam del Gargano, 4 mesi con la vela di qualità

VELA. Grande Slam del Gargano, 4 mesi con la vela di qualità


“Quello che la terra divide, il mare unisce”. Cosi il presidente della Lega Navale di Manfredonia, Donato D’Andrea, ha presentato la prima edizione del “Grande Slam del Gargano”, un challenge composto da quattro regate che vedranno protagonista il Gargano e la Puglia per quattro mesi. Si parte domani 2 giugno con la “Regata dei parchi” che collegherà Vieste a Lestovo in Croazia, il 16 giugno sarà la volta della “Spring Race Diomedee” da Manfredonia alle Isole Tremiti, a seguire il 10 settembre la “Lions Daunia Cup” da Manfredonia a Mattinata con ritorno, per poi finire il 15 settembre con la “Pizzomunno Cup” da Manfredonia a Vieste con ritorno. L’imbarcazione che totalizzerà il miglior punteggio tra le quattro regate si aggiudicherà il “Trofeo challenge Raul Gardini – Grande slam del Gardano”.

Questa mattina la sede della Lega Navale di Manfredonia ha ospitato la conferenza stampa dell’evento. “Siamo pronti per un’altra bella ed avvincente sfida – aggiunge Donato D’Andrea -. La prima edizione del Grande Slam giunge in un momento prestigioso, in cui si celebrano i 120 anni della Lega Navale Italiana e la 25esima Pizzomunno Cup”.

L’organizzazione vede oltre alla Lni di Manfredonia anche la Lni di Vieste e la Wave Production di Enzo Ormas: “Il vero fine di questa iniziativa è quello di valorizzare l’intero territorio – dice Ormas -. In questi quattro mesi si punta a coinvolgere i velisti, i semplici appassionati del mare, la stampa e i turisti”. Non è un caso se a sostenere il grande slam ci sia anche l’Agenzia del Turismo con le parole del suo amministratore unico Saverio Mazzone: “Sarà pure importante l’aspetto agonistico ma il valore turistico di questo evento è fondamentale. Manfredonia si conferma la capitale del turismo di Capitanata, insieme a Vieste. Possiamo quindi affermare che la nostra, è anche una terra di navigatori, oltre che di poeti e santi”.

Anche la Regione Puglia sostiene la competizione velica, vero fiore all’occhiello per l’intero tacco d’Italia. “Il turismo del Gargano è segmentato – aggiunge il vice presidente del consiglio regionale, Giandiego Gatta -. Ora anche il turismo sportivo si sta rivelando un tassello importante ed in grado di soddisfare le esigenze di chi visita la nostra terra, siano giovani o adulti. Col progetto ‘Puglia 365’ puntiamo a destagionalizzare il turismo nella regione, e lo sport come la vela risulta una forza trainante”. Sotto il profilo squisitamente tecnico, il Grande Slam promette spettacolo e grande qualità tra le imbarcazioni partecipanti. “Si tratta di quattro regate con diverse caratteristiche – spiega Massimo Tringale, consigliere agli sport della Lni di Manfredonia -. Le abbiamo riunite nel Grande Slam per rendere ancora più viva la competizione, ma anche per inserire in rete tutte le imbarcazioni dei partecipanti, con inevitabili ripercussioni sull’indotto turistico. Basta pensare che in occasione delle Diomedee, le imbarcazioni resteranno due giorni alle isole Tremiti. Per non dimenticare il collegamento con la Croazia grazie alla ‘Regata dei parchi’, e poi finire con la classica ‘Pizzomunno Cup’ che attira partecipanti da ogni parte d’Italia”.

Non mancherà anche la solidarietà, perché la regata delle Diomedee e la Daunia Cup punteranno a raccogliere fondi per la Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, da finalizzare alla ricerca medica. “Siamo contenti di partecipare con la nostra Daunia Cup a questa manifestazione sportiva – dice Salvatore Guglielmi, referente di zona del Lions Club -. La nostra regata è una sorta di allenamento per la Pizzomunno Cup e si propone sempre un fine benefico. Lo scorso anno abbiamo raccolto circa mille euro per i terremotati, e quest’anno speriamo di fare lo stesso per la ricerca medica”. Più che mai prezioso anche l’apporto degli imprenditori privati, come Herbalife che si conferma main sponsor dell’appuntamento agonistico, rappresentato in conferenza stampa da Antonio Simone: “I sani principi dell’alimentazione si sposano perfettamente con quelli dello sport. Ecco confermata la nostra presenza in iniziative che coinvolgono sportivi e appassionati di tutte le età”.

fonte: teleradioerre



Biografia Autore

Potrebbero interessarti