Header ad
160×600 empty

Super-Mazzeo stende la Cremonese con una tripletta: allo Zaccheria è 3-1

Super-Mazzeo stende la Cremonese con una tripletta: allo Zaccheria è 3-1


Dopo un primo tempo noioso, la ripresa regala emozioni nell’ultimo incontro stagionale allo “Zaccheria”. La Cremonese, passata inizialmente in vantaggio, si arrende a una tripletta di Mazzeo. A Venezia basterà il pari per portare a Foggia la Supercoppa LegaPro.

PRIMO TEMPO – Ritmi blandi in avvio di partita. Al 14’ ci prova la Cremonese con Cavion dalla distanza, ma il suo destro è impreciso. Al 22’ occasione per Sarno, fuori di poco. E’ il Foggia che prova a fare la partita, mentre la Cremonese agisce in ripartenza. I padroni di casa sfiorano il vantaggio al 31’ quando Mazzeo, servito da Sarno con un lancio millimetrico, non riesce a superare il portiere ospite Ravaglia. Due minuti più tardi ci prova Martinelli di testa su cross di Gerbo, nulla di fatto. In chiusura di tempo è la Cremonese a provarci con Maiorino dalla distanza, la sua conclusione termina fuori di pochissimo.

SECONDO TEMPO – Gli ospiti sfiorano il vantaggio con Maiorino al 3’ e lo ottengono con Brighenti al 5’, bravo a ribadire in rete una respinta di Guarna dopo una conclusione dello stesso Brighenti. Passano solo 3 minuti e il Foggia pareggia con Mazzeo su rigore (fallo del portiere Ravaglia su Di Piazza). Grande assist di Agazzi al 14’ per Di Piazza ma il numero 9 rossonero, a porta vuota, manda clamorosamente il pallone a lato. Al 22’ è Sarno ad avere la palla del vantaggio ma il suo sinistro è centrale e Ravaglia respinge. È il preludio al vantaggio rossonero che arriva 2 minuti più tardi ancora con un rigore di Mazzeo (questa volta fallo su Rubin). La Cremonese resta in 10 alla mezzora (espulso Bastrini per doppia ammonizione) e, sulla conseguente punizione, Sarno impegna Ravaglia che evita con bravura il 3-1. Il portiere ospite salva ancora, prima su Chiricò, poi su Maza (subentrati rispettivamente a Sarno e Di Piazza). Quando il match sembra volgere al termine, ancora Mazzeo, al 94’, fissa il punteggio finale sul 3-1. Ai rossoneri, per aggiudicarsi la Supercoppa, basterà pareggiare a Venezia nel match di sabato prossimo.

FOGGIA – CREMONESE
 3-1 (secondo tempo in corso)
MARCATORI – 50′ Brighenti (C), 53′ Mazzeo (F) rig., 69′  Mazzeo (F) rig., 94′ Mazzeo (F)
FOGGIA (4-3-3) – Guarna; Gerbo, Martinelli, Figliomeni, Rubin; Agnelli (64′ Deli), Vacca, Agazzi; Sarno (79′ Chiricò), Mazzeo, Di Piazza (83′ Maza).
A disp.: Tucci, Sanchez, Angelo, Loiacono, Chiricò, Maza, Sicurella, Dinielli, Deli, Pompilio, Coletti, Pertosa.
All. Giovanni Stroppa
CREMONESE (4-3-1-2) – Ravaglia; Redolfi, Bastrini, Marconi, Ferretti (70′ Salviati); Cavion, Porcari, Procopio; Maiorino (77′ Lucchini); Brighenti, Talamo (74′ Scarsella).
A disp.: Galli, Salviato, Lucchini, Belingheri, Stanghellini, Moro, Pesce, Scappini, Perrulli, Canini, Scarsella.
All. Attilio Tesser
ARBITRO – Fiorini di Frosinone (Marinenza / Di Monte)
AMMONITI – Ravaglia (C), Bastrini (C), Marconi (C)
ESPULSI – 76′ Bastrini (C)
ANGOLI – 6-4
RECUPERO – 0′ p.t., 4′ s.t.
NOTE



Biografia Autore

Ruggiero Alborea

Nato a Foggia nel 1983, laureato al Politecnico di Bari, segue il calcio sin da piccolo. Cresciuto con il mito del Foggia di Zeman e la passione per il giornalismo ereditata dal nonno Giovanni Spinelli, storico cronista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Ama raccontare le storie del calcio perché, in fondo, quelli non sono solo 22 uomini in mutande che corrono dietro ad un pallone. Collaboratore del “Giornale di Sicilia” e “Sestarete”, è nella squadra di Foggiasport24 dal 2013.

Potrebbero interessarti