Header ad
160×600 empty

Stroppa: “Voglio rimanere a Foggia. E ringrazio De Zerbi”

Stroppa: “Voglio rimanere a Foggia. E ringrazio De Zerbi”


Nel dopo-partita Stroppa ha rilasciato queste dichiarazioni alla stampa.

LA PARTITA – “Bisogna onorare il campionato fine alla fine, deve essere così. Mi spiace solo che Mazzeo non abbia fatto gol. Si deve lavorare fino al “rompete le righe” ed è anche bello incrementare i numeri positivi, con un girone, quello di ritorno, in cui abbiamo vinto tutte le partite in casa.”

IL FUTURO – “La prossima stagione? Io faccio solo l’allenatore, indico dei nomi, ma il mercato lo fa il Direttore Sportivo. Io ho la volontà di rimanere a Foggia, se sarò io l’allenatore lavoreremo così.”

DE ZERBI – “Io penso di essere arrivato a Foggia trovandomi al posto giusto e al momento giusto. De Zerbi qui ha fatto un lavoro incredibile, sia a livello di squadra che a livello di entusiasmo che ha generato. Io mi sono innamorato del suo gioco. Qui io sono arrivato e ho trovato una squadra che aveva già la mentalità giusta, la mentalità di chi vuole vincere sempre. E’ chiaro che io avevo e ho la mia idea di calcio, ma è stato importante quello che ho trovato ed è giusto dare merito a Roberto De Zerbi.”

IL RAPPORTO CON IL PUBBLICO – “Io mi sento foggiano, sono un foggiano, conosco pregi e difetti di questa piazza. Se non dovessi essere più io l’allenatore vi invito a rispettare sempre chi prenderà il mio posto. Qui il pubblico è il dodicesimo, il tredicesimo e il quattordicesimo giocatore in campo. Gli avversari a Foggia hanno paura. Per questo io voglio che il pubblico sia sempre vicino all’allenatore e alla squadra.”



Biografia Autore

Ruggiero Alborea

Nato a Foggia nel 1983, laureato al Politecnico di Bari, segue il calcio sin da piccolo. Cresciuto con il mito del Foggia di Zeman e la passione per il giornalismo ereditata dal nonno Giovanni Spinelli, storico cronista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Ama raccontare le storie del calcio perché, in fondo, quelli non sono solo 22 uomini in mutande che corrono dietro ad un pallone. Collaboratore del “Giornale di Sicilia” e “Sestarete”, è nella squadra di Foggiasport24 dal 2013.

Potrebbero interessarti