Serie B. EcoLav Udas Volley, rimonta super e preziosa vittoria a Locorotondo

Serie B. EcoLav Udas Volley, rimonta super e preziosa vittoria a Locorotondo


 

Fondamentale vittoria per l’Asd EcoLav Udas Volley nella trasferta di Locorotondo. I ragazzi di mister Roberto Ferraro hanno avuto la meglio sulla squadra barese al termine di una gara rocambolesca, acciuffata con una grande rimonta: sotto di due set, gli udassini hanno pareggiato i conti e poi gettato il cuore oltre l’ostacolo nel tie-break decisivo (25-18/ 25-22/ 19-25/ 20-25/ 11-15), mettendo in cascina due punti preziosi per la classifica e per la permanenza in serie B.

Si rivede in panchina l’opposto Bartoli, ancora non al meglio della condizione dopo l’infortunio alla caviglia, l’allenatore cerignolano quindi opta per la consueta formazione: Calcabrini in regia, l’opposto V. Petruzzelli a completare la diagonale, i centrali Lanzone e Zoccola, i laterali Civita e F. Petruzzelli, infine il libero Raffaele.

Dopo il minuto di silenzio per ricordare la figura del ciclista Michele Scarponi, si nota sin dalle prime battute che Locorotondo è intenzionata a non recitare il ruolo della vittima sacrificale. La partita è molto equilibrata, i ragazzi dell’EcoLav Udas Volley soffrono un po’ in ricezione, ma due ace consecutivi dell’opposto Petruzzelli portano in avanti i biancoazzurri. I padroni di casa, però, aumentano il volume dei loro attacchi e creano il solco decisivo in vista del secondo time out tecnico (16-12). Quattro punti di vantaggio che gli udassini non riescono più a recuperare, nonostante la caparbietà messa sul parquet: il primo set va alla compagine barese.

Inizio equilibrato nel secondo parziale, anche se la formazione udassina sembra ancora non aver carburato fino in fondo e giochi non al massimo delle proprie potenzialità. Rispetto al primo periodo, migliorano le percentuali in ricezione e diminuiscono gli errori in battuta, ma un black out di Lanzone e compagni proprio sul finire del set consente ancora una volta ai giovani avversari di creare il break decisivo e portare a casa anche il secondo parziale.

Nel terzo periodo ci si aspetta la reazione dell’EcoLav Udas Volley: la gara è uno snodo fondamentale per la permanenza in serie B, anche se il campionato non ha riservato nessun match scontato. L’equilibrio regna anche all’inizio del terzo parziale, poi la svolta arriva vero la metà del set: un paio di errori dei baresi e i muri del centrale Zoccola portano gli udassini sul 12 a 16. Al rientro in campo dopo il time out tecnico, la squadra di mister Ferraro incrementa ulteriormente il vantaggio con alcune difese importanti e gli attacchi di Civita e Lanzone: è proprio il capitano a suggellare il punto decisivo per la conquista del parziale.

E’ un match molto combattuto, perché si gioca costantemente punto a punto e sono gli episodi che determinano l’andamento della partita. Il quarto set è una sequenza di emozioni, con i padroni di casa vogliosi di chiudere la pratica e gli udassini intenzionati ad allungare la gara al quinto set. Aumenta l’agonismo e il nervosismo, tanto che l’arbitro è costretto a redarguire i giocatori in campo in più di un’occasione. Il set si risolve alle ultime battute, grazie alla determinazione e alla lucidità tattica di Lanzone e compagni che riescono a bloccare l’impeto dei baresi e a costruire quel vantaggio decisivo, grazie anche all’apporto di tutti gli attaccanti, che li porta al tie break.

Dopo la partenza sprint di Locorotondo, gli udassini riescono a superare gli avversari e a mantenere tre/quattro punti di vantaggio fino alla fine del periodo: i padroni di casa non ci credono più ed è l’ennesimo muro del centrale Zoccola a certificare una grande rimonta e la conquista di due punti fondamentali per la salvezza.

I giovani giocatori del Locorotondo hanno giocato molto bene – commenta Ferraro a fine gara – noi non riuscivamo ad essere efficaci in battuta che impedisse di giocare con facilità gli avversari: nonostante questo, il gap non era così evidente e sono stati gli episodi a determinare quel vantaggio iniziale. Abbiamo forse subito il peso psicologico dell’importanza della gara – continua – mentre Locorotondo ha giocato con più scioltezza. La chiave di svolta sono stati alcuni accorgimenti tattici in battuta e in difesa apportati nel corso del match”.

Prossima gara, l’ultima trasferta della stagione a Bari con l’Asem: “Nel team barese – osserva l’opposto Vincenzo Petruzzelli – ci sono molti amici e sarà una bella partita: il nostro obiettivo è raccogliere quanti più punti possibili”, mentre Ferraro è consapevole della difficoltà del match “viste le sfide del recente passato, nonostante l’Asem sia già salva”.

Pietro Capuano – Ufficio Stampa EcoLav Udas Volley

Biografia Autore

Potrebbero interessarti