Header ad
160×600 empty

Serie B. EcoLav Udas Volley, fondamentale vittoria nello scontro diretto con Lamezia

Serie B. EcoLav Udas Volley, fondamentale vittoria nello scontro diretto con Lamezia


 

Nella 10° giornata di ritorno del girone H di serie B, l’Asd EcoLav Udas Volley ritorna alla vittoria ed esce dalla zona rossa della retrocessione.

La squadra di mister Roberto Ferraro supera una delle dirette concorrenti, la Conad Lamezia, in uno dei match più rocamboleschi della stagione udassina e incamera due punti davvero fondamentali per la classifica. Una gara dura dal punto di vista fisico, come all’andata terminata al tie-break (25-17/ 25-12/ 23-25/ 22-25/ 15-13), ma questa volta a sorridere sono i ragazzi di Ferraro.

Il tecnico biancoazzurro recupera il capitano, il centrale Lanzone, e schiera la formazione tipo con la diagonale formata dal regista Calcabrini e l’opposto V. Petruzzelli, l’altro centrale Zoccola, i laterali Civita e F. Petruzzelli e il libero Raffaele.

I lametini, invece, si schierano con la il palleggiatore Ferraiuolo e l’opposto Cimino, i centrali Gaetano e Pasciuta, i laterali Piccioni e Sarpong e il libero Galiano.

Parte forte la formazione di Roberto Ferraro che in pochi minuti si porta in vantaggio di molti punti, grazie a un’ottima battuta e a una buona distribuzione degli attacchi che mettono in difficoltà la ricezione della squadra avversaria. Dopo l’inizio shock, gli ospiti iniziano a macinare gioco e a ribattere punto su punto.

L’EcoLav Udas Volley riesce a gestire il bottino conquistato all’inizio del parziale e a portare agevolmente il set a casa.

Il copione non cambia nel periodo successivo, quando sono ancora i biancoazzurri a imporre il proprio ritmo forsennato. Gli ospiti sono in balia delle bocche di fuoco cerignolane e non sfruttano a dovere le poche palle giocabili. E’ un grande attacco di Civita che chiude il set e porta i padroni di casa sul doppio vantaggio.

Come all’andata, quando sembra che l’EcoLav Udas possa chiudere la pratica al terzo e ultimo periodo, la Conad Lamezia cambia marcia. La gara si fa molto più equilibrata e si gioca punto a punto. Gli udassini, più che per meriti dell’avversario, sembrano essere colpiti dalla tensione del match, fondamentale per la classifica. I lametini conquistano il break decisivo sul finire del periodo, ma gli ofantini riescono a impattare (22 pari). La compagine calabra allunga di nuovo e conquista il punto con una schiacciata di Sarpong.

Non cambia il leit-motiv nel quarto parziale. Lamezia gioca con maggiore coraggio, gli udassini rintuzzano bene, arrivando un po’ in affanno sul finire del periodo. Questa volta è un errore in battuta a concedere il pareggio alla squadra ospite.

Anche il tie-break regala tante emozioni. Parte con il piede sull’acceleratore la Conad Lamezia che, al cambio di campo, si porta in vantaggio sull’8 a 4. A questo punto, salgono in cattedra V. Petruzzelli e Civita che riescono a portare la squadra sul 10 a 10. Gli ospiti, innervositi dal recupero, ricevono un’espulsione dall’arbitro: ora sono gli uomini di Ferraro a condurre e a trovare il break nello scambio successivo. Un margine che Lanzone e compagni riescono a mantenere fino alla fine, conquistando così due punti d’oro per la classifica.

E’ stata una partita sulla falsariga dell’andata – commenta il tecnico Ferraro – anche se con un epilogo diverso. Abbiamo avuto il demerito di far rientrare nel match una squadra molto esperta, anche se siamo stati bravi a reagire nel corso del tie-break”.

Dopo la sosta per le festività pasquali, sarà in programma un’altra sfida decisiva, a Locorotondo. “La squadra barese – aggiunge il tecnico udassino – è composta da elementi giovani e quindi imprevedibili: non possiamo rilassarci e andremo lì cercando di fare bottino pieno con la massima concentrazione”.

Pietro Capuano – Ufficio Stampa EcoLav Asd Udas Volley

Biografia Autore

Potrebbero interessarti