Header ad
160×600 empty

SECONDA CATEGORIA CAMPANA. Colpaccio dell’Antonio Spirito. Battuta la capolista



LA PARTITA – Vittoria che sa di impresa quella dell’Antonio Spirito Monteverde a Savignano: i giallorossi vincono e si propongono prepotentemente nella corsa ai vertici della classifica. Mister Sciarappa disegna una squadra molto diversa da quella che siamo abituati a vedere e, forse, sorprende gli avversari. I ragazzi, dal canto loro, ci mettono cuore, grinta e una prestazione davvero di alto livello. La partita si sblocca al 14′: Rinaldi serve in profondità Secka che dribbla Puopolo e batte l’estremo difensore di casa con un destro secco che non lascia scampo a Ragazzo. Intorno al 25′, l’episodio che risulterà essere decisivo per i monteverdesi. Roma, ex di turno, subisce un fallo a centrocampo e manda a quel paese il suo avversario ma il direttore di gara, credendo che gli improperi fossero rivolti a lui, manda il calciatore negli spogliatoi estraendo il cartellino rosso. Da quel momento in poi i giallorossi, ridotti in dieci, giocano la partita perfetta costringendo la squadra di casa, nel frattempo salita di baricentro, a sterili lanci lunghi facile preda dì Paolantonio. Al 30′ e’ Rinaldi, con un gran tiro da fuori, ad impegnare severamente Ragazzo costretto a deviare in corner. Sul finire del primo tempo, però, Chillo ha la palla del pareggio. Dopo un guizzo in area, infatti, l’attaccante savignanese inventa un tiro a rientrare che va a stamparsi sul palo. Il secondo tempo inizia subito col pareggio della Savignanese: al 49′ Paolantonio esce a valanga su Magnisio e, giustamente, l’arbitro decreta la massima punizione. Dal dischetto si presenta Lucino che spiazza Paolantonio per il gol del pareggio. L’Antonio Spirito non si dà per vinto e, con intelligenza e determinazione, sfiora il colpaccio in azioni di contropiede con Quaglia, Rinaldi (prestazione da gigante per il fantasista) e Secka con quest’ultimo che, ben assistito dallo stesso Rinaldi, non arriva per un soffio su una palla al bacio. La Savignanese prova un forcing che produce un gran tiro di Mastropieri che colpisce la traversa ed un colpo di testa di Lucino che, su corner, da due passi centra il sempre attento Paolantonio. Entrano Ciavarella, Natale e Donatacci e il loro apporto risulta essere determinante. All’82’ è proprio Donatacci a seminare il panico tra gli avversari che non riescono a fermarlo, palla per Secka che, con freddezza, batte il portiere in uscita per la rete che risulterà essere decisiva. Minuti finali di sofferenza ma, dopo quattro di recupero, l’Antonio Spirito espugna Savignano. Secka vince anche la sfida personale dei bomber con Magnisio diventando provvisoriamente capocannoniere del campionato scavalcando lo stesso Magnisio. Punti pesanti che fanno morale e una vittoria sopraggiunta giocando circa 70 minuti in dieci. Ora il derby, partita ricca di insidie ma l’Antonio Spirito visto oggi può davvero volare alto. Il mister Sciarappa non nasconde la soddisfazione: “Sono molto contento della prestazione dei miei ragazzi, capaci di interpretare al meglio la gara anche dopo l’espulsione di Roma. Tutti hanno dato il massimo in campo, usando principalmente la testa, ben sapendo di affrontare una signora squadra come la Savignanese che occupa posizioni di vertice con assoluto merito”.

IL TABELLINO – Recupero 21° giornata Campionato Regionale Seconda Categoria Campana, girone D.
Savignanese – Asd Polisportiva Antonio Spirito 1-2
Reti: 14° e 8°^ Secka (AS); 49° Lucino (SA)

Formazione Asd Polisportiva Antonio Spirito: Paolantonio, Urbano (58′ Ciavarella), Secka, Matrella, Carta, Gatto (68′ Natale), Quaglia, Roma, Laurenziello, Rinaldi (75′ Donatacci), Umar Sanda. Allenatore: Sciarappa

Cliccando sull’immagine potrete vedere un video dei festeggiamenti dell’Antonio Spirito.

ASD POLISPORTIVA ANTONIO SPIRITO



Biografia Autore

Potrebbero interessarti