Ore 16.23. Il Foggia Calcio è in Serie B! È delirio in città. È la promozione di tutti

Ore 16.23. Il Foggia Calcio è in Serie B! È delirio in città. È la promozione di tutti


Ore 16.23. Il Foggia Calcio è in Serie B! È delirio in città. È la promozione di tutti

Il Foggia Calcio torna in Serie B dopo 19 anni. In città è festa con migliaia di tifosi in piazza. Domenico Carella in diretta per Foggiasport24.com

Alle ore 16.23 il settore ospiti del Purificato di Fondi esplode in un boato e ad esso si unisce quello di una città intera. Un boato fragoroso e infinito, che libera finalmente una gioia repressa per 19 lunghi anni di sofferenze. Il Foggia Calcio è ufficialmente tornato in Serie B! Le lacrime di felicità rigano i volti dei tifosi più esperti, che ricordano i fasti dell’ultima Cadetteria e addirittura della Serie A. Quelli più giovani strabuzzano gli occhi e non credono alla possibilità di sedersi al tavolo delle grandi del calcio italiano.

MARE ROSSONERO – Sventolano orgogliose le bandiere rossonere. Sventolano sui balconi, tra le mani dei bambini, tra quelle dei loro genitori. Sventolano tanto a Fondi quanto in città. Alle migliaia di supporter assiepati davanti al maxischermo di via Lanza si sono presto uniti tutto coloro i quali hanno assistito alla partita da casa, attraverso la diretta di Telenorba. Un fiume rossonero fatto di bandiere, sciarpe e fumogeni, che ha attraversato la città da piazza Duomo a piazza Cavour. Una vera e propria festa, pura, limpida, cristallina. I rossoneri sono riusciti a replicare l’impresa degli uomini di Pino Caramanno, gli ultimi ad essere promossi in Serie B il 4 giugno dell’ormai lontano 1989. Anzi, i ragazzi di Stroppa sono riusciti a fare addirittura meglio, battendo record su record in una stagione che sarà difficilmente replicabile per diversi anni. Soprattutto in categorie superiori alla Lega Pro.

È DI TUTTI – È festa. Meritata. È festa per tutti. È la promozione di tutti. In primis della squadra e del tecnico, poi della società e della dirigenza, ma anche della gente. Di quelli, come si legge in tanti striscioni sparsi tra le vie del centro, che “ci hanno sempre creduto”. È la festa di chi non ha mai smesso di sognare e che, improvvisamente, oggi scopre di non aver concluso un sogno. Ma di averne iniziato un altro ancora più allettante da vivere.

LA PARTITA – A spedire i rossoneri in B è stato il pareggo di Fondi (si ferma a 10 la striscia di vittorie di fila del Foggia), in un match nel quale Stroppa ha preferito Sainz Maza a Di Piazza nell’undici iniziale. E proprio dello spagnolo è stato il gol che ha sbloccato la partita, al 43° pt: un sinistro angolato che ha trafitto Baiocco. In precedenza c’erano state al 10° la clamorosa palla gol di Gambino che ha tirato debolmente su Guarna in uscita, al 15° il sinistro di Rubin che aveva scheggiato il palo della porta pontina e al 17° il destro mortifero di Coletti che si era stampato sulla traversa. Nella ripresa, con un Fondi in versione ancora più offensiva, i rossoneri sfiorano il raddoppio con Mazzeo (due volte) e Chiricò, prima di ottenerlo al 27° proprio con il bomber salernitano (giunto alla 19ª rete stagionale) su assist di Rubin. Due minuti dopo, però, il Fondi accorcia le distanze con Gambino di testa su cross di Calderini (con l’esterno che calcia quando la palla probabilmente è già uscita) e all’81° i ragazzi di Pochesci completano la rimonta con il rigore di Albadoro, guadagnato dal solito Calderini (fallo di Coletti). Da lì in poi è solo accademia, con la «B» che arriva dopo nemmeno due minuti di recupero.

LA FESTA – Intanto si prepara la festa in piazza. Alle 21.30 è atteso il rientro della squadra in città. I calciatori dovrebbero sfilare a bordo di un pullman scoperto e raggiungere piazza Cavour dove Pio e Amedeo, comici foggiani di Emigratis (programma di Italia Uno), condurranno la festa per il prevedibile bagno di folla.

FOGGIASPORT24.COM – Foggiasport24.com seguirà tutte le tappe della festa promozione dei rossoneri, attraverso le dirette Facebook. Per non perdervi niente mettete Mi Piace sulla nostra pagina e attiva le notifiche per i video. Il direttore Domenico Carella sarà presente con una telecamera per proporvi in diretta i momenti salienti. Qualora vogliate, siete invitati a intervenire commentando e svelandoci le vostre sensazioni durante la diretta.



Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".

Potrebbero interessarti