Header ad
160×600 empty

Monopoli, mister Bucaro: Con il Foggia Calcio pronti a far risultato”

Monopoli, mister Bucaro: Con il Foggia Calcio pronti a far risultato”


Lunedì sera per mister Giovanni Bucaro, attualmente sulla panchina del Monopoli, sarà il derby del cuore. Foggia è la sua città d’adozione, è stata importante per la sua carriera da calciatore e ritroverà un suo amico: Giovanni Stroppa. Ai microfoni di MonopoliPress.it, ha esternato le sue emozioni che faranno da sfondo a questo match: “Al di la di essere un ex per bei ricordi di quando ero giocatore nel Foggia anche in Serie A, c’è da preparare una partita che è importante per loro, ma lo è ancora più importante per noi. Dobbiamo sbloccarci da questa situazione perché negli ultimi tempi non ci ha permesso di fare determinati risultati. Abbiamo l’occasione giusta per dimostrare che questo è solo un periodo negativo causato da una serie di episodi che non ci hanno detto bene.

Subentrare non è mai facile. Però, penso che il gruppo a mia disposizione sia un gruppo formato da giocatori validi. Non dimentichiamo che fino a non molto tempo fa le cose andavano bene secondo me. Non so poi cosa sia successo. Credo che sia stato un contraccolpo che ha frenato i ragazzi. La squadra non vince da dicembre, sono passati tanti mesi. Nonostante la mancanza di vittorie il Monopoli non stava però sfigurando. Certo, quando non vinci poi può subentrare una certa frenesia, una certa ansia. Questo succede perché la squadra è molto giovane, molti sono alla prima esperienza tra i professionisti. Diventa tutto più difficile quando i risultati non arrivano. Per me non è stato un impatto facile. Ma, va detto che è una squadra che ha voglia e che ti segue durante gli allenamenti. E’ chiaro che ci manca molto il risultato, quel risultato che dobbiamo volerlo fortemente e portacelo noi dalla nostra parte. Le vittorie aiutano a migliorare l’autostima e nel metabolizzare più in fretta lo sviluppo dei concetti dell’allenatore. In questo momento soffriamo un po’. Però, abbiamo una partita importante che potrebbe risollevarci per darci poi la spinta nello sprint di qui alla fine del campionato.

A Foggia hanno un pubblico di Serie A e vivono un momento di entusiasmo. Certo, io debbo pensare alla mia squadra dimenticandomi che sono un ex e che risiedo nella maggiore città della Capitanata. Come ne hanno bisogno loro per mantenere la vetta del girone, così ne abbiamo bisogno noi per la nostra classifica, anzi noi anche di più. E’ sicuramente più dura quando si sta dietro di quanto invece si sta davanti.

La mia volontà è di far leva sull’aspetto psicologico. Questo è un aspetto fondamentale. Come ho già accennato prima, quando una squadra non vince da 2-3 mesi, inevitabilmente subentra una certa sfiducia. Anche inconsciamente non riesce a fare bene. Però, può succedere che in qualche partita pur non meritando e fai risultato pieno questo ti aiuta poi a sbloccarti. Ovvio, nessuno ti regala niente. Se non siamo noi a cercarci quelle condizioni positive attraverso la voglia, l’intensità durante la partita, da sola non arriva. Per cui, dobbiamo essere noi a trovare la forza per tirarci fuori. E’ pur vero che è un periodo difficile, ma posso affermare che possiamo ancora dire la nostra”.

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android



Biografia Autore

Potrebbero interessarti