La Top 11 della 30^ giornata: il Foggia Calcio vince il derby

La Top 11 della 30^ giornata: il Foggia Calcio vince il derby


Il Foggia mette una seria ipoteca sul primo posto nella classifica del girone C: allo stadio Zaccheria è stato infatti sconfitto il Lecce, che non avrebbe dovuto perdere per restare in lotta per il vertice. La Juve Stabia ritrova la vittoria sul campo del Cosenza, grazie anche alle scelte operate dal neo tecnico Carboni. Perdendo a Pagani il Catania scivola addirittura fuori dalla zona play-off.

PORTIERE
Pietro Menegatti (Fano): i granata a sorpresa battono il più quotato Parma anche grazie agli interventi dell’ex Cesena.

DIFENSORI
Nebil Caidi (Teramo): mette a segno una doppietta nella goleada sul Gubbio in una gara in cui ha ben pochi affanni in difesa.
Tommaso Coletti (Foggia): chiude l’attesissimo derby con il Lecce con un gol da cineteca con una sassata dalla lunga distanza.
Lino Marzorati (Prato): il suo gol porta in dote ai toscani tre punti pesantissimi al termine del match in casa della Lupa Roma.

CENTROCAMPISTI
Luciano Gualdi (Fano): una spina nel fianco per la retroguardia del Parma, decisivo ai fini dell’inatteso exploit.
Marco Firenze (Paganese): la compagine azzurrostellata continua a sognare i play-off grazie alla zampata del suo numero 10 che regala i tre punti contro il Catania.
Nicola Mingazzini (Lucchese): l’esperto mediano rossonero sfodera una prestazione di qualità e quantità fondamentale nel successo sulla Pro Piacenza.
Francesco Lisi (Juve Stabia) : è stato il giocatore determinante per la propria squadra nella trasferta di Cosenza. Ha segnato una doppietta così come Kanouté.

ATTACCANTI
Murilo Otàvio Mendes (Livorno): settimo centro stagionale per l’attaccante brasiliano che regala altri tre punti alla formazione amaranto.
Mamadou Kanouté (Juve Stabia): schierato in una inedita posizione di centravanti dal subentrato Carboni, risponde con una doppietta che vale oro.
Leonidas Neto Pereira (Padova): i biancorossi restano in altissima posizione nella classifica del girone B grazie al gol dell’esperto brasiliano. Passa il tempo ma non la qualità.

ALLENATORE
Giovanni Stroppa (Foggia): la sua squadra dà il via a una vera fuga per la vittoria. Con il Lecce non c’è partita, un capolavoro tattico dell’ex Pescara.

fonte: luca esposito-tuttomercatoweb

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android



Biografia Autore

Potrebbero interessarti