GIRO D’ITALIA. Molfetta-Peschici. Emiliano-Piemontese:il mondo ammirerà la Puglia

GIRO D’ITALIA. Molfetta-Peschici. Emiliano-Piemontese:il mondo ammirerà la Puglia


Erano presenti il pluricampione ex ciclista Francesco Moser, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore regionale allo Sport Raffaele Piemontese alla presentazione della tappa Molfetta-Peschici della centesima edizione del Giro d’Italia.  “Non c’è modo migliore per vedere la Puglia nella sua bellezza che andare in bicicletta”, dice soddisfatto il Governatore che spiega “Investire  come ha fatto la Regione Puglia su un’attrazione di marketing legata al ciclismo è una scelta che mira anche a sollecitare la comunità a un diverso modello di mobilità. Soprattutto in luoghi come la Puglia che, come ha sottolineato Moser, non hanno le asperità del Trentino e consentono a chi va su due ruote di godere pienamente delle sue bellezza straordinarie. Lo sport è un media potentissimo”.

Il riferimento poi al turismo esperenziale in Puglia molto attivo. “Non puntiamo a un turismo di massa – ha aggiunto Emiliano – vogliamo che i turisti vengano da noi e provino l’esperienza del nostro modello di vita. In questa regione si possono percorrere centinaia di chilometri guardando il mare, è una terra accessibile e facilmente raggiungibile in aereo, treno, auto, nave. Abbiamo tutte le infrastrutture che servono per dare seguito a questi grandi eventi e farli diventare degli inneschi di percorsi economici rilevanti. Ecco perché non mi ha meravigliato vedere tante imprese del territorio impegnate in questo progetto, che vede la convergenza di pubblico e privato”.

La Puglia raccontata al mondo nel Giro di Italia”, questo l’intervento di Piemontese.
A maggio due i momenti importanti: il 12 con l’arrivo ad Alberobello e il 13 con la tappa pugliese che parte da Molfetta, per attraversare realtà meravigliose come Trani, Barletta, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, costa del Gargano sino a Vieste e Peschici. Il Giro d’Italia in Puglia? Piemontese risponde così: “lo consideriamo il più incisivo strumento di promozione del territorio per mostrare la bellezza dei nostri paesaggi in tutto il mondo”.
Quindi un elemento importante annunciato da Luca Scandale di Pugliapromozione: “Il turismo in Puglia cresce sempre di più, in un modello nel quale è unito a cultura, saperi, tradizioni”.

fonte: teleradioerre



Biografia Autore

Potrebbero interessarti