Header ad
160×600 empty

Il Foggia Calcio a Catania per provare a scrivere la storia. Parola d’ordine: concentrazione

Il Foggia Calcio a Catania per provare a scrivere la storia. Parola d’ordine: concentrazione
Photo Credit To Casa della Fotograifa


Il Foggia Calcio non ha mai vinto a Catania, ma deve provare a fare risultato per dare spinta ai suoi sogni. Il tecnico Stroppa predica calma e studia le mosse per battere gli etnei

Maturità. Quella che ti permette di non perdere la concentrazione nel momento decisivo della stagione, a una settimana dalla vittoria nello scontro diretto con il Lecce (la quinta di fila) e a una manciata di minuti dalla difficile trasferta di Catania. “Nessuna distrazione” è il mantra che tutti ripetono in casa Foggia Calcio. Vietato pensare di aver già chiuso la partita, nonostante la vetta solitaria e i quattro punti di vantaggio sulla rivale Lecce (con scontro diretto a favore dei rossoneri).

Il tecnico Giovanni Stroppa tiene tutti sulla corda: «Quattro punti sono pochi. I giochi non sono fatti e i miei calciatori lo sanno. Basta poco per rimettere tutto in discussione, per questo serve la massima concentrazione per dare continuità. Ma in settimana non ho visto alcun segnale di rilassatezza o di eccessiva euforia. Questo è sintomo di maturità. Siamo consapevoli di essere protagonisti del nostro destino».

Entusiasmo e maturità di pari passo. Questa è la ricetta dettata dal tecnico: «Come si gestisce il momento? Non guardando la classifica, consapevoli di quanto è stato fatto ma anche consapevoli che servono ancora sacrificio e sudore. Dobbiamo essere bravi a portare gli episodi della partita dalla nostra parte contro un avversario difficile». Non solo. Il Foggia dovrà essere bravo anche a scrivere la storia. Già, perché al Massimino servirà un’impresa, lì dove non hanno mai vinto nella loro storia. Dal dopoguerra in poi i rossoneri hanno giocato diciassette volte a Catania collezionando quattro sconfitte e tredici pareggi dei quali ben dodici per 0-0.

Poi, tra gli avversari ci saranno Pisseri (parò due rigori ai rossoneri quando vestiva la maglia del Monopoli) e gli ex sogni proibiti Bergamelli e Russotto, stelle della formazione rossoazzurra e al centro di trattative nella ultima sessione di mercato. Stesso discorso per Di Piazza, cercato dai siciliani e poi giunto allo Zaccheria, non senza piccole polemiche. Quella di oggi sarà una delle ultime montagne da scalare per il Foggia. Anzi, si dovrà scalare l’Etna, con tutti pericoli che può comportare, consapevoli che dopo ogni salita, per quanto ripida possa essere, ci sarà sempre una discesa.

METEO – A Catania sarà quasi estate. Sole, assenza di nuvole e 23°C saranno lo scenario nel quale si giocherà la partita di oggi pomeriggio. Quasi assente il vento.

FOGGIA – Smaltito il problema alla caviglia, torna tra i convocati il centrale Empereur (dovrebbe partire dalla panchina). Unico assente l’esterno difensivo Angelo. Stroppa potrebbe confermare l’undici sceso in campo nel derby dello Zaccheria con il Lecce. Ballottaggio a centrocampo tra Deli e Gerbo. In attacco Chiricò è in vantaggio su Sarno nel ruolo di esterno destro del tridente, completato da Di Piazza a sinistra e Mazzeo al centro. «Sarno sta pagando il post infortunio. Ha una piccola flessione fisica. Se fosse al 100% giocherebbe sempre. Chiricò sta bene ma anche Maza sta crescendo», ha sottolineato Stroppa.

FORMAZIONE

Guarna
Rubin
Coletti
Martinelli
Loiacono
Gerbo
Vacca
Agazzi
Di Piazza
Mazzeo
Chiricò

CATANIA – Rientra dalla squalifica Mazzarani e potrebbe tornare subito titolare nel tridente con Di Grazia e Mazzarani. Il tecnico Pulvirenti potrebbe optare per il 4-3-3. Dubbio Gil-Parisi in difesa. Più certezze in mediana dove dovrebbero giocare Biagianti, Scoppa e Fornito. Indisponibili per infortunio Di Cecco e Baldanzeddu.

FORMAZIONE

Pisseri
Gil
Bergamelli
Marchese
Djordjevic
Fornito
Biagianti
Scoppa
Mazzarani
Pozzebon
Di Grazia

DIRETTA – Scarica gratis su PlayStore Google la App Android di Foggiasport24.com e riceverai gli aggiornamenti sul tuo cellulare.



Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".

Potrebbero interessarti