32. giornata – Derby a Castellammare. Lecce, occhio al Cosenza

32. giornata – Derby a Castellammare. Lecce, occhio al Cosenza


REGGINA-MELFI sabato 1 aprile, ore 14:30
La giornata si apre al “Granillo”, dove va in scena una importante sfida salvezza. In caso di vittoria la Reggina di Karel Zeman può tirarsi fuori dalla zona-playout. Di fronte ecco il Melfi, reduce da  4 risultati utili consecutivi e che, nelle ultime 2 trasferte, ha fatto bottino pieno sia a Catania che a Francavilla.

ANDRIA-MESSINA sabato 1 aprile, ore 20:30
Nella serata di sabato l’Andria, senza gli squalificati Berardino e Rada, cerca di consolidare la posizione playoff. I padroni di casa sono la miglior difesa del campionato dopo il Foggia e affronteranno il Messina, reduce dalla scoppola (1-5) di Matera e bisognoso di punti per allontanare i playout.

AKRAGAS-SIRACUSA domenica 2 aprile, ore 14:30
All’Esseneto il derby siciliano vede favoriti gli ospiti (6 risultati utili consecutivi, 6 vittorie nelle ultime 8 partite, sesto posto in classifica). L’Akragas dovrà fare a meno di Salvemini, mentre il Siracusa sarà privo dell’allenatore Sottil e di Turati, squalificati dal Giudice Sportivo.

CATANZARO-CATANIA domenica 2 aprile, ore 14:30
Il Catanzaro, alla ricerca di importanti punti salvezza, sfiderà il Catania in apparente caduta libera, reduce da  4 sconfitte consecutive e privo dello squalificato Scoppa. Chi perde è nei guai.

FONDI-MATERA domenica 2 aprile, ore 14:30
Il Fondi è in un pessimo momento di forma e non vince dal 18 febbraio (1-0 al Monopoli). Per i laziali i 3 punti sarebbero fondamentali per rimanere nel gruppo-playoff. Gli ospiti, d’altro canto, una volta ottenuta la finale di Coppa Italia Lega Pro hanno virtualmente raggiunto il secondo turno playoff e restano con poco da chiedere alla regular season.

carboni
Guido Carboni, da 2 partite allenatore della Juve Stabia

JUVE STABIA-CASERTANA domenica 2 aprile, ore 14:30
Al “Romeo Menti” di Castellammare va in scena un derby campano che vale le prime posizioni della classifica. Le “vespe”, con il cambio della guida tecnica, hanno ottenuto 4 punti nelle ultime 2 partite. Occhio alla Casertana, corsara in 2 delle ultime 3 trasferte (2-1 al Fondi e 2-0 all’Andria).

VIBONESE-MONOPOLI domenica 2 aprile, ore 14:30
La Vibonese di Campilongo ha totalizzato ben 7 punti nelle ultime 3 partite. I padroni di casa – privi degli squalificati Silvestri e Moi – cercheranno di approfittare dello scontro diretto fra Reggina e Melfi per abbandonare la coda della classifica. L’avversario di turno sarà il Monopoli a cui la vittoria manca addirittura dal 2016 (2-1 all’Akragas il 17 dicembre)!

VIRTUS FRANCAVILLA-TARANTO domenica 2 aprile, ore 16:30
Il terzo derby di giornata si disputa allo stadio “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana fra i padroni di casa della Virtus e il Taranto. Ai biancoazzurri quinti in classifica mancheranno gli squalificati Prezioso e Galdean. Gli ospiti tornano in campo dopo l’aggressione ultrà che ha portato al rinvio del match interno contro la Paganese.

meluso
Mauro Meluso guida la schiera degli ex-cosentini nel Lecce

COSENZA-LECCE domenica 2 aprile, ore 18:30
La giornata si chiude con le prime della classe. Il Lecce andrà a Cosenza senza…Cosenza (squalificato)! Per la seconda forza del campionato si tratta di una trasferta molto insidiosa, dato che in Calabria non è stato dimenticato il “tradimento” estivo di Meluso, trasferitosi in Salento insieme ad Arrigoni, Ciancio, Vutov e Fiordilino.

FOGGIA-PAGANESE domenica 2 aprile, ore 18:30
Ed infine ecco il Foggia, alla ricerca della settima vittoria consecutiva. I numeri sono dalla parte dei rossoneri (ben 12 vittorie nelle ultime 14 gare, miglior difesa e secondo miglior attacco del campionato). La Paganese, però, viene da un turno di riposo (causa rinvio di Taranto-Paganese), è in forma (ha fatto bottino pieno in 4 degli ultimi 5 match) e non ha squalificati. Viceversa il Foggia dovrà fare a meno di Loiacono, mentre Rubin, Sarno e Vacca sono in condizioni fisiche non ottimali. Per conoscere meglio l’avversario di turno dei satanelli vi rimando come sempre al blog di Gianpaolo Limardi, “Attenti a quei due”.



Biografia Autore

Ruggiero Alborea

Nato a Foggia nel 1983, laureato al Politecnico di Bari, segue il calcio sin da piccolo. Cresciuto con il mito del Foggia di Zeman e la passione per il giornalismo ereditata dal nonno Giovanni Spinelli, storico cronista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Ama raccontare le storie del calcio perché, in fondo, quelli non sono solo 22 uomini in mutande che corrono dietro ad un pallone. Collaboratore del “Giornale di Sicilia” e “Sestarete”, è nella squadra di Foggiasport24 dal 2013.

Potrebbero interessarti